martedì 25 settembre 2007

Pari e patta

Due righe su una partita molto emozionante, che per molti doveva essere un massacro annunciato. La Roma stellare, sempre vincente e con la porta ancora imbattuta in questa stagione, avrebbe dovuto fare polpette della Juve neo-promossa, con una difesa traballante e frequenti cali di rendimento. Invece la Vecchia Signora, acciaccata dagli infortuni, ha fatto di necessità virtu', ed è scesa in campo con un audace tridente. Abbiamo anche rischiato di vincere, grazie al colpo di testa iniziale di Trezegol, all'atteggiamento vincente e a un Iaquinta in versione "Germania 2006": sacrificio sulla fascia destra, un cross per il colpo di testa di Trezeguet, infine preziosa e inaspettata rete del pareggio a pochi minuti dal 90'.
In mezzo parecchie disattenzioni difensive, due gol regalati, ancora un'ingenuità preoccupante di Criscito, l'infortunio grave di Andrade, due gol "divorati" da Del Piero (tiro a botta sicura, sui guanti di Doni, un rigore tirato alto).
Un bel 2-2, una partita appassionante. La cosa piu' bella però è stato il cavalleresco e sentito abbraccio finale tra avversari, a centrocampo.




Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...