venerdì 28 settembre 2007

La spia che venne dal cesto (CdS)

Prendo in prestito uno spiritoso titolo del Corriere della Sera per una storia decisamente ridicola, sebbene non proprio inedita. In occasione della partita contro il Parma di mercoledì scorso, Walter Novellino, l'allenatore del Torino, era squalificato. Per accedere agli spogliatoi e poter così dare la carica (e la tattica) ai suoi giocatori ha utilizzato uno stratagemma da cartone animato: è entrato negli spogliatoi con largo anticipo e, una volta finito l'intervallo si è nascosto nella cesta delle divise da gioco dei calciatori, dentro la quale il magazziniere lo ha trasportato fuori.

Un tale "ingegno" avrebbe meritato miglior fortuna, invece Walter "Copperfield" Novellino è stato scoperto e ha ricevuto dal giudice sportivo una ammenda di 10.000 euro per condotta scorretta.

Sebbene sia vietato, è abbastanza usuale che i tecnici squalificati istruiscano i collaboratori telefonicamente, o comunque avvalendosi della tecnologia, perciò la bravata di mercoledì appare ancora piu' ridicola. Mourinho, ex allenatore del Chelsea, 2 anni fa aveva usato un espediente molto simile (si era fatto portare nello spogliatoio dentro un cesto di biancheria), come ricorda lo stesso tecnico granata che minimizza l'infrazione: "Farò la fine di Mourinho. A parte gli scherzi, è stato solamente un equivoco anche perché ero passato solamente a verificare se giocasse un mio giocatore invece che un altro. Hanno riferito in maniera sbagliata perché poi la partita l'ho vista dalla tribuna e non negli spogliatoi, quindi non ho infranto nessun regolamento. Adesso devo pensare al derby".

Ben venga, comunque, tutto ciò che può sdrammatizzare il calcio.




Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...