venerdì 23 giugno 2006

Repetita iuvant?

Dopo il preoccupante pareggio di sabato (con l'Italia prima schiacciata nella sua area, poi in difficoltà nonostante la superiorità numerica contro un Paese calcisticamente arretrato...), la vittoria di ieri ha scacciato i fantasmi degli ottavi con il Brasile e dell'eliminazione.
Devo ammettere che quando è uscito Nesta ho pensato: "Cannavaro resta l'unico bravo marcatore italiano nel raggio di 300 km, e Materazzi si farà espellere nel giro di 10 minuti". E quando Pippo Inzaghi ha fagocitato due occasioni più grandi di lui, ho sfoderato il mio frasario più oxfordiano.
Ma tant'è, quando c'è la nazionale ai mondiali l'estetica può attendere, e i due "rincalzi" hanno segnato. L'infortunio di Nesta è comunque un brutto colpo (si ipotizza l'indisponibilità per gli ottavi, l'ecografia di oggi darà indicazioni più precise) ma i cambi di Lippi, voluti o forzati, sono una garanzia: 3 gol su 5 sono arrivati dai "subentrati" Iaquinta, Materazzi e Inzaghi.



E così, la strada si fa apparentemente in discesa fino alle semifinali, anche se finora a metterci più in difficoltà sono stati gli avversari meno titolati, come giustamente ha osservato anche Buffon prima della gara con i cechi... avete notato come ultimamente parli in modo quasi forbito e sembri più saggio? Avrà conquistato la Seredova con la parlantina? Ha ancora qualche problema di scommesse, ma almeno non ostenta più maglie della serie "Boia chi molla".
In ogni caso ieri Buffon ha salvato il risultato, e Materazzi è stato prezioso anche in difesa. Inoltre mi è piaciuto molto l'abbraccio caloroso tra i due, visti i rapporti tesi tra la Juve e le altre squadre, l'antipatia viscerale che provano gli interisti per i bianconeri, e le polemiche di qualche anno fa tra Materazzi e Conte.



A proposito della partita di ieri, mi è caduto l'occhio sul blog imagoromae: volevo condividere con voi un mirabile caso di ripetizione involontaria (o è una bislacca scelta stilistica?):



22/06/06
Forza ragazzi! Mondiali 2006 Italia batte la Repubblica Ceca
Con due gol di Gol di Materazzi al 26' del primo tempo e di Inzaghi al 41' del st.e varie parate di Buffon, l'Italia si qualifica per la seconda fase dei mondiali piegando non senza difficoltà una squadra ceca che a me è parsa modesta.

Dei nostri sembra più in forma il reparto difensivo e decisivo il rientro di Inzaghi, tra i migliori a mio avviso insieme al bravissimo Buffon, al solito Pirlo, a Materazzi, mentre gli altri più modesti...

Infortunio per Nesta, Totti non ancora brillante.

Insomma un Italia modesta ma forse per questo più consapevole della propria dimensione, e quindi più facile da calibrare contro avversari che per fortuna dovrebbero essere i modesti Australiani (visti in difficoltà col Giappone malgrado il risultato finale), o la Croazia.

Insomma a passare gli ottavi dovrebbe essere proprio un risultato possibile.

Grande simpatia per il Ghana, capace di superare gli Stati Uniti...

immaginate una finale Italia Ghana?



Se è per questo anche la prestazione di Totti è sembrata molto modesta...
Massimo

2 commenti:

Anonimo ha detto...

La finale Italia-Ghana è il mio sogno... anche se a quel punto non saprei per chi tifare!
Ciao Massimaccccc

Stiù

Massimo ha detto...

Ciao DiscoStu (posso chiamarti così, vero?). Come hai scoperto, lasciare un commento non è difficile...
Condivido la simpatia per le squadre africane. Purtroppo solo il Ghana si è qualificato, le altre, un po' piu' "poverine", tornano a casa.
Il Ghana deve far fuori il Brasile. Se ce la fa... respect. Ma in caso di finale Italia - Ghana non avrei dubbi di tifo (nè contro qualsiasi altro avversario). Vedi post del 12 luglio.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...