giovedì 20 aprile 2017

Primarie PD: domenica 30 aprile

Domenica 30 aprile, dalle 8 alle 20 si svolgeranno le primarie per eleggere il Segretario e l'Assemblea nazionale del PD. Tre i candidati: Andrea Orlando, Michele Emiliano, Matteo Renzi.

Credo che l'Italia abbia bisogno di un forte partito riformista. Di conseguenza ritengo importante votare alle primarie, in particolare per dare una direzione a un PD un po' allo sbando, per riportarlo più a sinistra e a un processo decisionale più consono al suo nome.

Non sono molto soddisfatto della gestione del potere da parte di Renzi, come segretario  e e come Presidente del Consiglio:
- gestione poco democratica della minoranza e delle spaccature sui temi principali
- politiche poco di sinistra
- azione di governo incentrata  su  un combinato disposto (legge elettorale e riforma costituzionale) non proprio meraviglioso e non condiviso dal partito

Detto questo, la minoranza è stata spesso pretestuosa (cose approvate in assemblea diventavano "imposizioni inaccettabili" in aula) ma non vedo altri leader convincenti all'orizzonte (uno dei pochi era Bersani, ma ha deciso di andarsene, scelta che non condivido). Sospendo quindi la decisione in attesa di terminare la lettura delle mozioni:

EDIT: in estrema sintesi, voterò Orlando. Mi rendo conto che la lettura dei 3 documenti è un po' impegnativa (rispettivamente 26, 20 e 41 pagine). Ecco allora le sintesi:






Un metodo ancora più veloce (ma per forza di cose più superficiale) per informarsi sulle differenti posizioni è stato il confronto tra i candidati, organizzato il 26 aprile da Sky TG24: sono disponibili i video dei singoli temi, gli integrali riportati sopra, resoconti puntuali di unita.tvilfattoquodiano.itrepubblica.it, ilpost.it, diversi articoli di commento, tra cui segnalo quello di formiche.net.

Dove si vota a Mirafiori Nord e Santa Rita. Controllare sulla tessera elettorale il proprio seggio istituzionale (dove si vota nelle elezioni amministrative e politiche, nonché per i referendum): sono stati raggruppati e assegnati al seggio di primarie di zona.

  • gli elettori dei seggi da 84 a 89, da 104 a 110 e da 153 a 156: votano alle primarie presso il Circolo Pensionati e Amici, in via Ada Negri 26 A (seggio primarie: 3) 
  • Seggi da 90 a 103: gazebo in Piazza Santa Rita (seggio primarie: 9)
  • Seggi da 11 a 117 e da 122 a 132: Bocciofila Amici Boston, in via Boston 31 A (seggio primarie: 4)
  • Seggi da 118 a 121 e da 161 a 166: sede PD, via Dina 51 (seggio primarie: 7)
  • Seggi da 133 a 140 e da 183 a 188: Sede Circoscrizione, Cascina Giajone, via Guido Reni 102 (seggio primarie: 8)
  • Seggi da 141 a 145, da 170 a 172, seggio 182: Bocciofila Omero, Via Guido Reni 213/16 (seggio primarie: 6)
  • Seggi da 146 a 152, seggio 157: Sala "I Centomila", corso Orbassano 192 A (seggio primarie: 1)
  • Seggi da 158 a 160 e da 167 a 169: Via Carlo del Prete 64 B (seggio primarie: 7 "bis")
  • Seggi da 173 a 181: Centro d'incontro anziani Cimabue, via Rubino 86 A (seggio primarie: 2)
  • Seggi da 189 a 191: Bocciofila la Barracca, via Tintoretto (seggio primarie: 5) 
Sul sito cittadino del partito sono disponibili gli elenchi completi dei seggi nel capoluogo e nella Città Metropolitana.




I terminii per registrarsi online per le primarie scandono alle 12 del 27 aprile (EDIT: prorogato alle ore 18); è obbligatorio per:
  • coloro che vorranno votare fuori dalla loro provincia di residenza
  • i giovani tra i 16 anni compiuti e i 18 da compiere
  • i cittadini dell’Unione Europea residenti in Italia
  • i cittadini di altri Paesi in possesso di regolare permesso di soggiorno o della ricevuta della richiesta di rinnovo del permesso. 

Per facilitare le operazioni di voto, è comunque consigliabile la registrazione anche per chi non è obbligato. Al seggio occorre portare documento di identità. Chi non è iscritto al PD versa 2 euro (e i maggiorenni devono avere con sé la tessera elettorale). Tutte le informazioni sul sito primariepd2017.it

In base all'esito delle primarie, il 7 maggio si insedierà l'assemblea nazionale convocata dalla Commissione Nazionale: 1000 mille delegati, eletti sulla base di liste legate ai candidati di ogni collegio.

Se uno dei candidati segretari avrà preso almeno il 50% più uno dei voti alle primarie, l'assemblea lo proclamerà nuovo segretario, altrimenti si procederà con la votazione. L'assemblea inoltre eleggerà i 120 componenti della nuova direzione nazionale, che sarà chiamata a votare la segreteria scelta dal nuovo leader.





Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...