martedì 25 ottobre 2016

La saga dell'Infinito

L'arrivo nelle sale di Avengers: Infinity War, incentrato su Thanos e il suo Guanto, darà nuova notorietà alla Saga dell'Infinito, serie di opere a fumetti scritte da Jim Starlin, autore Marvel particolarmente affezionato alle storie cosmiche e ai personaggi del Titano Pazzo e di Adam Warlock. La saga viene considerata una pentalogia, anche se le opere più note sono le prime due, cui si ispirerà maggiormente la pellicola (la prima per la trama, la seconda per il nome e probabilmente per il ruolo del Magus).
La trama delle 5 storie avrebbe occupato troppo spazio nel post sulla presenza di Adam Warlock nel film sui Vendicatori, ed è dunque diventato un post a parte. Per le ultime 3 storie, si tratta di materiale poco trattato sui siti italiani.



Il Guanto dell'Infinito (The Infinity Gauntlet - 1991). Thanos monta sul suo guanto sinistro le sei Gemme dell'Infinito. Ognuna dà completa padronanza su un aspetto del multiverso: Tempo, Spazio, mente, Anima, Realtà e Potere. Messe sul Guanto danno Onnipresenza, Onniscienza e Onnipotenza. Per ottenere l'affetto di Lady Morte, con uno schiocco di dita Thanos completa un compito che lei gli aveva dato, cancellando la metà della vita senziente dell'universo (scompaiono anche molti X-Men, Daredevil e i Fantastici Quattro).
Adam Warlock, tornato in vita, va sulla terra per radunare gli eroi terrestri sopravvissuti. Consigliato da Mefisto, Thanos limita i suoi poteri per impressionare Morte, ma vince comunque facilmente e uccide quasi tutti gli eroi, sconfiggendo poi entità cosmiche come Galactus, lo Straniero, il Titano Kronos, Epoca, Amore e Odio, due Celestiali, Lord Caos e Maestro Ordine; infine Eternità, battuto il quale, Thanos diventa l'incarnazione vivente dell'universo: in questo modo però abbondona il suo corpo, consentendo alla "nipote" Nebula di impossessarsi del Guanto, e di annullare i danni causati da Thanos. Nuova battaglia tra eroi e divinità cosmiche, al cui termine Adam Warlock afferra il Guanto e Thanos sembra suicidarsi. Nonostante il parere contrario degli alleati, Warlock vuol tenere per sè il guanto. Si scoprirà che Thanos lavora in una fattoria contemplando la sua perdita.

 Le entità cosmiche ne Il Guanto dell'Infinito - Fonte: io9.gizmodo.com

La Guerra dell'Infinito (The Infinity War - 1992). In possesso del Guanto dell'Infinito, per poterlo usare con saggezza Adam Warlock espelle da se stesso il bene e il male in modo da diventare un essere totalmente logico. In questo modo però si ricrea il Magus - la personificazione del suo lato malvagio - che vuole il Guanto dell'Infinito, per conquistare il mondo e vendicarsi di Warlock e Thanos. Intanto, i poteri cosmici giudicano Warlock indegno della sua condizione. Il Magus raccoglie cinque unità di contenimento cosmico (analoghi al Cubo Cosmico), e riesce a bloccare il potere di Eternità, quindi crea un regno interdimensionale e un esercito di sosia malvagi dei supereroi della Terra. Esaminandone l'energia, Thanos trova il Magus e avvisa Warlock. Una parte degli eroi terrestri si fa trasportare da un gruppo di mistici (in assenza del doctor Strange) per cercare di liberare Eternità: dovrà interpellare il Tribunale Vivente, il quale aveva stabilito che le Gemme dell'Infinito non potessero più agire insieme in quell'universo. Riattivare il Guanto consentirebbe di eliminare il Magus. Quest'ultimo invia i sosia sulla Terra per distrarre gli eroi rimasti sul pianeta, attaccando personalmente insieme al "doppio" di Thanos. Alla base del Magus, gli eroi liberano i compagni sostituiti dai doppelganger. Arriva Quasar con il Nullificatore Assoluto, mentre Warlock, con il Guanto ancora inattivo, viene catturato dal Magus, ed entrambi sono attaccati dal Dottor Destino (Doom) e Kang, attirati dalle potenti fonti di energia. Warlock è sconfitto, il Magus è indebolito e scopre che le unità di contenimento sono state rubate. Doom ferma Kang e chiede il Guanto al Magus, il quale è ora potentissimo, lo sconfigge facilmente e dissolve Quasar. Nel frattempo si è rianimato Eternità e ha chiesto la riattivazione del Guanto al Tribunale Vivente.
Thanos sconfigge il suo doppelgänger e distrae il Magus, permettendo a Warlock di contendergli il Guanto, e di estrarne un essere composto da Eternità e dal suo gemello, Infinito. Questi neutralizza Magus, Warlock riesce così ad assorbirlo nella Gemma dell'Anima, finendo però in coma.
Thanos rivela agli eroi di essere il custode della Gemma della Realtà, mentre quella sul Guanto è un falso convincente. Gli eroi ritornano sulla Terra e si scopre che le unità di contenimento sono state rubate dalla personalità buona di Warlock "buono", Dea. Eternità, in sostituzione del Tribunale Vivente, decreta che le gemme non potranno mai più essere utilizzate insieme.


Una doppia splash page da La Guerra dell'Infinito - Fonte: lowbroscomics.com


La crociata dell'Infinito (The Infinity Crusade - 1993). Espellendo da sè i propri aspetti buoni e cattivi, Adam Warlock non solo ha liberato il Magus, ma ha anche creato un'incarnazione dei suoi aspetti positivi, la Dea, la quale durante la Guerra dell'Infinito aveva rubato al Magus le cinque unità di contenimento cosmico (analoghi al Cubo Cosmico); ne raccoglie in tutto trenta, e le usa per formare un "Uovo Cosmico" - capace di soddisfare i desideri - con cui crea il pianeta Paradiso Omega.
La Dea rapisce molti supereroi - tra i più religiosi, mistici o con esperienza di pre-morte - ed effettua il lavaggio del cervello per utilizzarli come proprio esercito, che sotto il comando di
Dragoluna (Moondragon) la difenda mentre medita su come liberare l'universo dal male.
Mister Fantastic, Visione e Iron Man indagano sulla scomparsa dei loro alleati e trovano il Paradiso Omega.
Dragoluna, contattata dal Professor X, lo attacca telepaticamente riducendolo in coma. La Dea aggredisce Thanos ma Adam Warlock lo salva. Mefisto offre ai due le sue informazioni sulla Dea in cambio di una delle unità di contenimento. Thanos raccoglie gli eroi della Terra e Silver Surfer che, liberatosi dal controllo della Dea, distrugge le difese di Paradiso Omega, dove inizia la battaglia tra i supereroi e i loro amici. Thanos usa i poteri telepatici del Professor X per attaccare la Dea. Questa capisce che il male è legato alla vita senziente, e dunque decide di  eliminarla dall'universo. Ma l'esercito scopre il suo obiettivo e non le è più fedele, inoltre nelle unità di contenimento scatta un meccanismo che impedisce la distruzione universale. Poichè le unità non possono influenzare l'anima, Thanos, Warlock e il Professor X attaccano la Dea sul piano spirituale, facendola assorbire dalla Gemma dell'Anima. Gli eroi tornano sulla terra, la loro battaglia è stata annullata dall'Uovo Cosmico, cui Thanos ordina di autodistruggersi. Thanos prende una unità di contenimento cosmica per Mefisto (che si rivelerà non funzionante) e poi distrugge Paradiso Omega.

La Dea si presenta (La Crociata dell'Infinito) - Fonte: berkeleyplaceblog.com



L'abisso dell'infinito (Infinity Abyss - 2002). Thanos crea 5 cloni con il suo DNA modellati sul Professor X (X), Dottor Strange (Mistico), Gladiatore (Guerriero), Iron Man (Armatura) e Galactus (Omega). L'esperimento gli sfugge di mano: i 5 cercano di ucciderlo creando un buco nero. X vuole uccidere l'essere chiamato Ancora della Realtà, prima che scelga un successore, in modo da distruggere l'universo. Thanos, Warlock, Dottor Strange, Uomo Ragno, Capitan Marvel e Dragoluna neutralizzano quattro cloni, mentre Omega viene teletrasportato su un altro pianeta che viene distrutto da una flotta di mercenari di Thanos. Una ragazza terrestre diventa il nuovo Ancora della Realtà. 

I cloni di Thanos (L'abisso dell'Infinito) - Fonte: berkeleyplaceblog.com

La fine dell'Universo Marvel (Marvel Universe: The end - 2003). Miliardi di anni fa, una razza aliena trovò un enorme fonte di potere, il cuore dell'universo, un artefatto cosmico che conferisce poteri pari a quelli delle maggiori entità cosmiche. Presero il nome di "Consiglio" (Celestial Order) e, per mantenere l'ordine nel multiverso, decisero di individuare su ogni pianeta un loro agente, dandogli una scheggia del loro potere.  Per la terra scelsero il faraone Akhenaton, che prese più potere del previsto. Molto tempo dopo l'antefatto, il faraone torna sulla terra per conquistarla. Annienta gli X-Men, i Vendicatori e i Fantastici Quattro. Convoca i governanti del mondo e li obbliga ad unirsi a lui, e crea la sua "polizia imperiale" potenziando Claw e la Squadra Distruttrice. Il Dottor Destino torna indietro nel tempo, a prima del potenziamento del faraone, ma viene fermato dall'Akhenaten del futuro. Con Thanos intervengono i Difensori e Genis-Vell, che raggiungono l'astronave del Consiglio per distruggere il cuore dell'universo, ma vengono uccisi. Sopravvive Thanos che si tuffa nel cuore assorbendone il potere, e diventando inferiore solo al Supremo: ripristina tutta la realtà, sconfigge Akhenaten ed elimina i fatti legati al consiglio. Il Tribunale Vivente capisce che l'anomalia nella realtà è dovuta all'onnipotenza di Thanos: chiama a raccolta le entità cosmiche e gli eroi della terra per combattere Thanos, che si irrita e distrugge il mondo.
Il finale è particolarmente significativo: Thanos vede comparire Adam Warlock - rimasto nella dimensione dell'Ancora della Realtà - il quale spiega che Thanos ha sempre ricercato il potere perché non sopportava l'idea di essere comandato da un altro. In realtà Thanos è stato usato come una pedina dal Supremo fin dall'inizio: l'anomalia presente nell'Universo Marvel tra la vita e la morte (allegoria del fatto che gli autori Marvel resuscitano quasi tutti i personaggi che muoiono) era ancora presente ma con l'intervento di Thanos è stata debellata. Dunque Thanos è stato sfruttato. Compare anche la Morte, che per la prima volta parla con affetto a Thanos, lo ringrazia per quello che ha fatto e lo bacia chiamandolo amore: ciò che Thanos aveva sempre cercato. Il Titano ripristina allora l'universo, facendo dimenticare a tutti l'accaduto (a parte Warlock) e rinunciando ai suoi nuovi poteri.

Tutti contro Thanos (La fine dell'Universo Marvel) - fonte: berkeleyplaceblog.com



Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...