sabato 26 luglio 2014

Gli altri Cap: chi ha preso il posto di Steve Rogers

Come anticipato mercoledì, una bella carrellata sugli undici Capitan America che si sono avvicendati a Steve Rogers. Mi sono limitato  alla continuity di Terra 616 dei fumetti Marvel. Su questo intricato tema, consiglio la lettura degli articoli di marvel.wikia, majorspoilers.com e nerdapproved.com.

In generale, premesso che non è una questione importante (ma interessante per un marvel fan come il vostro amichevole blogger di quartiere), per stabilire chi è stato Capitan America e chi no, bisognerebbe definire il titolo, o almeno i criteri (in base al costume? allo scudo? ai poteri? al ruolo interpretato? alla considerazione della gente?). Diciamo che solitamente sono considerati "validi" quelli che hanno ricevuto le consegne da un precedente Cap, o dal governo americano. E la consegna dello scudo è un altro ottimo indizio. 


Isaiah Bradley 
(Periodo "storico": 1942-1943 
Pubblicazioni: Miniserie "Truth: Red, White & Black" del 2003)

La storia di Isaiah Bradley (padre di Elijah Bradley, Patriot negli Young Avengers) viene raccontata nella miniserie del 2003 "La verità" ("Truth: Red, White & Black"): dopo la morte del dottor Erskine (creatore del siero che aveva trasformato Steve Rogers), nel 1942 gli Stati Uniti con un nuovo programma per Super Soldati cercarono di ricreare il siero. Centinaia di soldati di colore vennero usati come cavie, ma tra i pochi sopravvissuti l'unico ad essere potenziato fu Isaiah Bradley, che eseguì diverse missioni segrete e nel corso dell'ultima usò il costume e lo scudo di Cap. Per questo, finì in prigione su ordine del presidente Eisenhower. In un futuro alternativo (Captain America vol. 4 #28), Isaiah diventa presidente degli Stati Uniti. 
L'attribuzione del titolo di Capitan America a Bradley non è unanime (sebbene la procedura sia molto simile a quella usata per Steve Rogers, mancano sostanzialmente i requisiti di cui sopra, l'utilizzo di costume è scudo è stato "abusivo"). In ogni caso, wikia.marvel indica Captain America (e Black Capitan America) come alias di Bradley. 

Capitan America Nero nella copertina della mini-serie La verità
(fonte http://it.wikipedia.org)



William Nasland 
(Periodo "storico": 1945-1946 
Pubblicazioni: da Captain America Comics #49)
Utilizzo la grafia riportata da marvel.wikia, ma spesso il cognome viene scritto Naslund (persino su marvel.com)

Nel 1945 Steven Rogers era disperso e creduto morto: William Nasland, già noto come l'eroe Spirito del '76, fu incaricato di sostituirlo dal presidente degli Stati Uniti Truman. Era assistito dal secondo Bucky, Fred Davis, scelto per la somiglianza con James Barnes e per le straordinarie doti di atleta e acrobata. Nasland guidava l'All-Winners Squad, che riuniva due gruppi attivi nella Seconda Guerra Mondale, gli Invasori e la Legione della Libertà. Nel 1946 venne ucciso dall'androide Adam II.

L'investitura da parte di Truman è narrata in un "What if?" (#4 del 1977), ma è considerata "canone": questa e le successive versioni di Capitan America vennero usate per "conciliare" il ritrovamento di Capitan America negli anni '60 da parte dei Vendicatori, dove si ribadì che Steve Rogers era rimasto "congelato" per 20 anni, con le apparizioni nel dopoguerra di Capitan America e Bucky.


William Nasland indossa per la prima volta il costume di Capitan America
(Fonte: comicvine.com)



Jeffrey Mace
(Periodo "storico": 1946-1952
Pubblicazioni: da Captain America Comics #59)

Nei panni del supereroe Patriot, Jeffrey Mace combatteva a fianco di William Nasland. Alla morte di quest'ultimo, nel 1946, gli venne proposto di sostituirlo. Formidabile combattente e atleta, Mace era privo di superpoteri e usava uno scudo in titanio, senza le eccezionali caratteristiche dello scudo in lega di vibranio. Il Bucky al suo fianco era ancora Fred Davis Jr., poi sostituito da una ragazza, Golden Girl. Mace si ritira all'inizio degli anni '50, risultando il Capitan America con maggiore periodo di servizio (prima dello "scongelamento" di Rogers).

William Mace nei panni di Capitan America
Fonte: marvel.wikia.com


William Burnside - Il Capitan America degli anni '50 
(Periodo "storico": 1952-1956, oltre a un ritorno nel 1972
Pubblicazioni: da  Young Men Vol 2 #24 - ritorno in Captain America #153)
 
Dopo il ritiro di Jeffrey Mace, durante la guerra in Corea, un professore universitario ossessionato da Capitan America, assunse l'aspetto e il nome di Steve Rogers, per impersonare Cap e affrontare la minaccia del Teschio Rosso Comunista (Albert Malik). In seguito, in un'operazione di ret-con, venne rilevato che inizialmente il vero nome del professore era William Burnside. 
Combatté le spie comuniste affiancato da un nuovo Bucky (Jack Monroe): entrambi si erano fatti iniettare una variante della formula del super-soldato, che derivava però da un Progetto Rinascita dei nazisti. La formula, trovata dal professore nei diari del maggiore Albrecht Kerfoot, era imperfetta, non prevedeva il trattamento con i raggi Vita e provocava allucinazioni e paranoia: fu necessario arrestare Burnside e Monroe e metterli in sospensione animata. Diversi anni dopo "Cap" fu liberato e adottato dall'originale Capitan America come suo partner, nei panni del nuovo Nomad. 
Il professore tornò negli anni' 70, diventando noto come "Capitan America degli anni '50" (per distinguerlo da Steve Rogers): dopo un lavaggio del cervello da parte del Doctor Faustus, assunse l'identità di Gran Direttore, capo di un gruppo neonazista. Per complicare ulteriormente le cose, nel 2008 (Captain America - Vol 5 - #42) Burnside tornò come Capitan America degli anni '50, incrociando il "vero" Cap, allora impersonato dal primo Bucky, James Barnes (vedi oltre). 

 
Il Cap degli anni '50
(Fonte: epic-randomness.com)


Il Capitan America degli anni '50 venne pubblicato dall'Atlas, futura Marvel, senza grande successo: proseguiva le avventure di Cap, facendogli affrontare i comunisti anzichè i nazisti. Anch'egli venne poi utilizzato, con la stessa operazione di ret-con con cui venne rivelato il suo vero nome, per giustificare le storie degli anni '50-'60 di Capitan America e Bucky.  Consiglio l'articolo di epic-randomness.com.



Bob Russo 
(Una sola apparizione nell'ottobre 1974 - Captain America #178)
Bob Russo, star del baseball, indossò il costume a stelle e strisce un'unica volta, quando Steve Rogers aveva abbandonato l'identità di Cap (deluso dagli scandali della Casa Bianca, versione Marvel del Watergate): annunciò in TV il suo ritiro dallo sport per assumere il ruolo di Capitan America. Privo di scudo e poteri particolari, abbandonò il ruolo dopo essersi ferito al braccio nella prima missione, un tentativo di sventare una rapina, giustificando poi l'insuccesso con la scarsa pratica e l'apparente facilità con cui il Cap originale eseguiva le sue mosse.
Russo non è considerato un vero Capitan America, in quanto non ricevette le consegne nè da un Cap precedente, nè dal governo americano. Niente scudo. 


Bob Russo annuncia di voler prendere il posto di Cap
(Fonte: marvunapp.com)





Scar Turpin
(Una sola apparizione nel novembre 1974 - Captain America #179)

Nel numero successivo,"Scar" Turpin indossò il costume di Cap una sola volta: pattugliando la città in moto, intervenne quando vide un anziano rapinato da due uomini, che si rivelarono membri della gang dei Road Runners: malmenato dal gruppo, Turpin abbandonò immediatamente il ruolo.
Altra attribuzione dubbia (né consegne ufficiali né scudo).

L'unica, fallimentare apparizione di Scar Turpin come Cap
Fonte: marvunapp.com


Roscoe Simons 
(Tre apparizioni come Cap nel 1975 - Captain America #181-183)

Quando Steve Rogers assunse l'identità di Nomad, il suo fan Roscoe Simons lo convinse a lasciargli indossare il costume di Cap e a consegnargli lo scudo. Fu affiancato da Falcon e al terzo albo venne ucciso dal Teschio Rosso. La sua tragica fine convinse Rogers a indossare nuovamente i panni di Cap.


La prima apparizione di Roscoe Simons come Cap
Fonte: http://marvel.wikia.com/)



John Walker
(Periodo 1987-1989 - Captain America #333-354)

John F. Walker (già Super-Patriota e Lemar Hopkins, entrambi wrestler potenziati artificialmente dal programma Power Broker, vengono scelti come nuovi Capitan America e Bucky, sebbene il primo avesse spesso screditato il vendicatore. In quel periodo Steve Rogers fu costretto ad abbandore l'identità di Cap a causa della manipolazione del Teschio Rosso sulle attività di controllo sui supereroi. 
In seguito, i tecnici del Governo (!) si accorsero l'identità di "Bucky" non era adatta a Hopskins perché l'uomo era di colore ("Bucky" è un nomignolo attribuito ai neri e non politicamente corretto): gli cambiarono il costume ed il nome di battaglia, che divenne Battlestar.
Walker era mentalmente instabile, fu sconfitto da Rogers, che nel frattempo aveva assunto l’identità del Capitano. Rogers tornò ad essere Capitan America, mentre Walker divenne US Agent.


John Walker nei panni di Capitan America
Fonte: http://marvel.wikia.com/



Sam Wilson
(1971 - "Captain America: Sentinel of Liberty" #8-9 - aprile e maggio 1999) 


Come visto nel post sul nuovo Capitan America, Samuel Wilson aveva già impersonato per brevi periodi l'eroe con lo scudo, in particolare negli albi "Captain America: Sentinel of Liberty" 8 e 9 (Aprile e Maggio 1999), racconti retrospettivi che si collocano tra Captain America Vol 1 # 139 e #144 quindi, nel secondo semestre del 1971.




Sam Wilson con il costume di Cap in "Sentinel of Liberty"
(Fonte: http://thenerdsofcolor.org)




Bucky Barnes
(2008 - 2012 - da "Captain America #34 a Fear Itself #7.1)


Uno dei migliori Capitan America dopo Steve Rogers è stato James Buchanan Barnes. Nella seconda Guerra Mondiale fu mascotte e poi spalla di Cap come primo  "Bucky". Scomparve con lui durante una missione contro il Barone Zemo. Venne dato per disperso ma fu in realtà trovato, privo di memoria, dal generale russo Vasily Karpov che lo "riprogrammò" come assassino al servizio dei sovietici, con il nome di Soldato D'Inverno. Con quest'identità Barnes commise diversi omicidi politici con forti ripercussioni sulla Guerra Fredda. Il trattamento cui era stato sottoposto causava instabilità mentale, perciò veniva messo in animazione sospesa tra una missione e l'altra. Cap, Iron Man e Falcon lo sconfissero mentre cercava di seppellire il Cubo Cosmico, usarono l'arma per fargli tornare la memoria, infine la distrussero. Barnes è considerato responsabile della fuga di Wolverine dal progetto Arma X, e nel periodo del Superhuman Registration Act è stato scelto da Nick Fury per proteggere Cap dal governo.
Infine, quando Steve Rogers era ritenuto morto, Barnes divenne il nuovo Capitan America. Quando il Cap originale ricomparve, gli chiese di mantenere il ruolo, poiché Rogers aveva accettato un ruolo governativo per la gestione dei supereroi. Nonostante diversi periodi di sospensione o "coabitazione" con Rogers, Barnes mantenne il ruolo fino al crossover "Fear It" (2011), quando venne dichiarato morto e riprese l'identità di Soldato d'Inverno


James "Bucky" Barnes nei panni di Capitan America
(Fonte: marvel.com)


Dave Rickford
(Maggio 2011 - Captain America #615.1)

Il soldato delle forze speciali Dave Rickford, potenziato dal Dottor Malus e dal Power Broker, divenne il nuovo Capitan America nel periodo in cui Bucky aveva problemi legali e Steve Rogers era a capo dello SHIELD. Fermati alcuni crimini minori a New York, attaccò una base dell'AIM, venne fatto prigioniero e infine venne salvato da Rogers, il quale lo convinse che il ruolo di Cap era troppo pericoloso per lui.>

L'unica apparizione di Dave Rickford come Cap
Fonte: marvel.wikia.com

Come segnala fumettologica.it, alcuni personaggi hanno utilizzato lo scudo di Cap, senza però impersonare l'eroe. Ricordiamo in particolare Cable (figlio di Ciclope e Pryor Madelyne, un clone di Jean Grey) che nei suoi numerosi viaggi nel tempo, ha spesso incrociato il Capitano e in un'occasione ne ha impugnato lo scudo, dopo una lunga ricerca, come simbolo di libertà. Vance Astrovik è Justice dei New Warriors, ma nel futuro dei Guardiani della Galassia è destinato a diventare Major Victory: troverà lo scudo di Capitan America e lo "indosserà" per celebrare i suoi eroi di infanzia, i Vendicatori.
Possiamo infine citare due donne che hanno indossato il costume di Capitan America, ma in continuity diverse da Terra 616. Sharon Carter, nel futuro dell'universo MC2 (Terra-982), è American Dream, versione femminile di Cap, alla guida degli A-Next, formazione dei Vendicatori piena di figli/discendenti dei Vendicatori. Carol Danvers è invece Capitan America donna nel Mangaverse (Terra-2301).




Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...