sabato 23 novembre 2013

X-Men - Giorni di un futuro passato

Il prossimo maggio uscirà nelle sale "X-Men - Giorni di un futuro passato" (X-Men: Days of Future Past), la settima pellicola dedicata al gruppo mutante. S'ispira all'omonima storia a fumetti del 1980 (in buona parte presente nel volume dei classici del fumetto di Repubblica). Un arco narrativo che contribuì al successo degli X-Men, scritto da Chris Claremont e disegnato da John Byrne, pubblicato nei numeri 141 e 142 della serie The Uncanny X-Men.
Uno dei motivi di interesse della pellicola è invece il ritorno alla regia di Bryan Singer, già autore dei primi due capitoli della saga.  

Fonte: x-menmovies.com


La storia del fumetto 

La vicenda è ambientata in un futuro e distopico 2013 (!): le Sentinelle (robot in grado di catturare i mutanti) hanno preso il controllo degli Stati Uniti, massacrato i mutanti e costretto i superstiti ad indossare collari che ne inibiscono i poteri, e stanno per spostarsi dal nord America per invadere il mondo e proseguire l'eliminazione degli "homo superior". Le potenze mondali stanno per rispondere con un attacco nucleare.
Wolverine consegna a Kate "Kitty" Pryde l'ultimo componenente di un macchinario in grado di annullare l'effetto inibitore dei collari, la ragazza dà l'addio al marito Colosso e ai compagni Tempesta, Franklin, Magneto, prima di affidarsi a Rachel che spedisce la sua mente indietro nel tempo, scambiandola con quella della sua controparte adolescente nel 1980. Al "risveglio", Kate avverte gli X-Men Tempesta, Angelo, Nightcrawler, Colosso e Wolverine che l'imminente assassinio del candidato alla presidenza Robert Kelly, per mano della Confraternita dei mutanti, scatenerà una reazione che minaccerà l'esistenza dell'Homo superior. I compagni la portano allora a Washington D.C., in Senato, dove Kelly sta discutendo al Senato,
in presenza di Xavier e Moira MacTaggert, il problema dei mutanti, e dove sta per compiersi l'attentato.
Nel 2013 il gruppo guidato da Wolverine fugge dal campo di concentramento attraverso le fogne, perdendo però Magneto e Franklin. Il gruppo si divide: Rachel rimane a sorvegliare il corpo di Kate (in cui si trova la mente dell'adolescente Kitty), Colosso, Wolverine e Tempesta riescono ad entrare nel centro di controllo delle Sentinelle nel Baxter Building ma vengono uccisi dalle Sentinelle.
Nel 1981, Mystica e la sua Confraternita (Destiny, Valanga, Pyro e Blob) irrompono in Senato per uccidere Kelly e insegnare al genere umano a temere i mutanti. Si scontrano però con gli X-Men che li sconfiggono e li fanno arrestare, con l'eccezione di Mystica, che riesce a fuggire.Kitty "torna" nel 2013, e con i compagni si chiede se salvare la vita del senatore abbia davvero fatto cambiare il futuro.

Fonte: media.comicbookmovie.com



La trama della pellicola 
Il film si ispirerà al fumetto e si alternerà tra il "passato", successivo ad "X-Men - L'inizio" e collocato negli anni '70, e il "presente", successivo ad "X-Men - Conflitto finale". Per questo diversi siti si limitano a riportare come trama del film la sintesi di quella del fumetto. Ma questo è un blog molto informato.

Sui fumetti. 





Ecco come apparirano le Sentinelle
Fonte: cinemablend.com


Il cast
Nel cast, confermati molti attori della trilogia originale (ambientata nel presente) e del recente "X-Men - L'inizio", ambientata negli anni '60. Dalla trilogia:  Hugh Jackman (che potrebbe essere all'ultima interpretazione di Wolverine), Patrick Stewart (Professor Xavier), Ian McKellen (Magneto), Ellen Page (Kitty Pryde), Anna Paquin (Rogue), Halle Berry (Tempesta), Shawn Ashmore (Uomo Ghiaccio) e Daniel Cudmore (Colosso). Da "X-Men - L'inizio": James McAvoy (Professor Xavier), Michael Fassbender (Magneto), Jennifer Lawrence (Mystica), Nicholas Hoult (Bestia) e Lucas Till (Havok).

Cast per i nuovi personaggi: Booboo Stewart (Warpath), Fan Bingbing (Blink), Evan Peters (Quicksilver), Omar Sy (l'Alfiere). Peter Dinklage (Tyrion Lannister del Trono di Spade), sarà Bolivar Trask, il creatore delle Sentinelle. 

Non dovrebbe comparire Ciclope, deceduto in "X-Men - Conflitto finale". Ma Bryan Singer e l'attore James Marsden sono affezionati al personaggio, non è da escludere un ritorno in una pellicola successiva. Sembra esclusa anche la presenza di Nightcrawler, a causa dell'indisponibilità dell'attore Alan Cumming. 



Quicksilver

Ci siamo già soffermati sulla presenza di Quicksilver in "X-Men - Giorni di un futuro passato" e "Avengers: Age of Ultron". L'accordo tra gli studi Fox e Marvel prevede:

  • che nei film sugli X-Men non si possa fare riferimento all'adesione di Quicksilver ai Vendicatori
  • che nei film sugli Avengers non si possa alludere alle sue relazioni con gli X -Men o al padre Magneto
  • più in generale, che nei film Marvel non possano essere citati i "mutanti" (si userà probabilmente l'espressione "registered gifted")

Per rappresentare sullo schermo la super-velocità di Quicksilver, le scene sono state girate in un formato speciale, a 3600 fotogrammi al secondo, 150 volte di più rispetto ai "classici" 24 delle pellicole normali.

E' stata pubblicata su twitter una foto del set in cui compare una cassetta delle lettere con il cognome Maximoff (il nome di Quicksilver è Pietro Maximoff).

Fonte: spinoff.comicbookresources.com


Per il film è stata scelta la storia "Giorni di un futuro passato" perchè permette di conciliare eventuali anomalie nella filmografia degli X-Men e soprattutto tramite il viaggio nel tempo consente contemporaneamente l'utilizzo dei cast della trilogia e del recente "X- Men - L' Inizio". 

Prossimi film "mutanti"
Rob Liefeld, noto autore di fumetti Marvel, ha annunciato su twitter che la Fox realizzerà i film su X-Force e Magneto, attualmente in fase di programmazione.


Fonte: www.bestmovie.it





Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...