venerdì 7 dicembre 2012

Altro che biscotto. Juventus rules

Gran partita della Juve ieri sera. Sarà un caso, ma all'avvicinarsi del ritorno in panchina di Antonio Conte, si sono rivisti lo spirito combattivo, il pressing e il forcing del girone d'andata dell'anno scorso. Altro che "biscotto": anche se il pareggio poteva andar bene a tutti, con buona pace del Chelsea campione d'Europa, la Juve ha giocato per vincere, e ha vinto. Espugnato il campo dello Shakhtar, squadra che prima della gara era in testa al girone (un po' a sopresa, per quanto mi riguarda).
Con quel che ne consegue: primo posto nel girone, evitato il rischio di incontrare Barcellona, Manchester United, Bayern Monaco negli ottavi, anche se tra i secondi ci sono il Real Madrid e l'Arsenal. Inoltre i bianconeri giocheranno in casa il ritorno degli ottavi. Altri potenziali avversari della Juve nel primo turno a eliminazione diretta saranno Porto, Valencia, Celtic, Galatasaray. Il sorteggio, in programma a Nyon il 20 dicembre alle 11.30, eviterà ai bianconeri il Paris Saint Germain, lo Shalke 04, il Malaga, il Borussia Dortmund, oltre allo Shakthar (perchè proveniente dallo stesso girone) e al Milan (perchè della stessa nazione). 







 
Tornando alla partita, sottolineo la prestazione maiuscola di Vucinic, che ultimamente era stato poco efficace: ieri ha corso parecchio, è stato incisivo, ha messo molto in difficoltà i difensori avversari, e ha regalato un gran pallone a Giovinco (che ancora una volta ha peccato di precisione nel tiro). Il vantaggio, arrivato su autogol, mi è sembrato meritato. La Juve poi ha continuato a giocare in attacco, senza fare melina o cercare di addormentare la gara (attività in cui si solito non eccelle). E ora aspettiamo gli ottavi.

Massimo

1 commento:

Fabrizio Giacone ha detto...

niente biscotto, una bella "pizza"!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...