martedì 21 agosto 2012

Strisce blu a Santa Rita? Al confine

Tra le varie entrate su cui punta il Comune di Torino per far fronte ai gravi problemi di bilancio, c'è anche l'estensione della zona blu (area già molto più ampia del "centro"), le cui tariffe sono state aumentate il 6 febbraio scorso. L'estensione riguarda numerosi quartieri, tra cui la Stampa ieri includeva "Santa Rita". Ricordo ai meno attenti fra i 25, che nello slang del quotidiano torinese "Santa Rita" va inteso come "Circoscrizione 2", cioè Mirafiori Nord-Santa Rita, mentre "Mirafiori" è usato per "Mirafiori Sud", cioè la Circoscrizione 10.
Nell'aggiornamento di oggi, emerge come si tratti, per la Circoscrizione 2, di una piccola zona di confine. I presidenti di Circoscrizione chiedono che gli incassi restino nei quartieri (sarebbe anche il caso, dopo tutti i tagli subiti, ma non credo sia quello "lo spirito della legge"), e soprattutto viene un po' ridimensionato l'impatto sul nostro territorio: il presidente della 2, Antonio Punzurudu, precisa che «Il quartiere sarà colpito marginalmente». L'area coinvolta è quella di confine con le Circoscrizioni 1 (quartiere Crocetta) e 3 (Quartiere San Paolo): Spina 1, corso Adriatico, corso Lione. «Quell’area ci sembra la più adatta» dichiara il presidente: si tratta di una zona dove molti automobilisti parcheggiano per evitare le stisce blu della Crocetta.



A livello cittadino la previsione è, con l'aumento di 60 mila posti auto a pagamento, di incassare una decina di milioni di euro in più. Bisogna vedere se l'ennesimo balzello non farà desistere gli automobilisti, dirottandoli su altri mezzi di trasporto, sulla rinuncia allo spostamento, o sull'ambiziosa ricerca del parcheggio fuori dalla zona blu. Fenomeni già riscontrati in centro, come fa notare La Stampa, a causa della tariffa a 2,50 € l'ora.

Ricordo tra l'altro che le due settimane di "parcheggio gratis" sono finite sabato: dal 6 al 18 agosto si poteva parcheggiare senza pagare sulle strisce blu, ad esclusione dei parcheggi a barriera, sotterranei, in struttura gestiti da GTT e del piazzale antistante la stazione di Porta Nuova, lato via Nizza. Fino al 17 era invece sospesa anche la Zona Traffico Limitato, ad esclusione del Quadrilatero Romano e delle vie riservate ai mezzi pubblici.


Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...