giovedì 16 giugno 2011

Vittoria! E tre

Un'altra grande vittoria! Quorum raggiunto, con il voto del 55% degli elettori. Questa volta vittoria dei cittadini, degli italiani che credono ancora nella partecipazione, che non si arrendono, che si informano, che non lasciano al mercato beni come l'acqua, che non vogliono forme di energia disastrose (pericolose, ingestibili e falsamente economiche), e che vogliono che la legge sia uguale per tutti!
Gli italiani erano chiamati ad esprimersi su 4 quesiti importanti, e si è raggiunto il quorum, per la prima volta dopo 16 anni.


Quorum raggiunto, contro le indicazioni e gli interessi personali del premier. Dunque questa volta il quorum ha anche un valore politico. Inutile negarlo, anche se non è l'aspetto principale. Speriamo sia un ulteriore indebolimento per il premier. E per i suoi degni compari: ormai c'è un appuntamento quotidiano con qualche frase vergognosa.
Un ministro della Repubblica che si permette di ignorare le domande e dire "siete l'Italia peggiore" ai lavoratori precari (della Pubblica Amministrazione di cui lui dovrebbe essere ministro, letteralmente servo), e poi penosamente cerca di far credere di aver risposto così perchè spintonato (esistono le telecamere, te l'hanno detto? non è andata così), o di essersi rivolto ai presunti privilegiati.
Centra


Un altro genio del PDL, il mitico Stracquadanio, si permette di dire che "loro" non vincono "su Internet" (vincere? al poker online?) perchè gli altri hanno "un esercito di 4 milioni" (i dipendenti pubblici) che "dalle 2 del pomeriggio non fa un ca22o", e già al mattino non fa il suo lavoro. Stracquadanio è famoso per le sue perle di stoltezza, come l'invocazione del "metodo Boffo" per Fini. Wikipedia, probabilmente gestita da altri "fannulloni" ci ricorda altre sue prodezze.


Veniamo a "noi". Visto il momento propizio, di scarso consenso del premier e del centrodestra, spero che
- anzichè continuare a punzecchiarsi tra di loro - partiti e leader della (prossima) coalizione del centrosinistra si ritrovino per concordare un programma e una proposta credibile da presentare agli italiani, per essere pronti quando, speriamo presto, Mr. B. andrà casa.

Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...