mercoledì 11 maggio 2011

Dibattiti. Il voto. E poi referendum!

Finito il ciclo dei dibattiti con i candidati alle elezioni amministrative, passerei ai miei personali consigli per il voto.

Consiglio naturalmente di votare per il partito Democratico, per premiare la forza più rappresentativa e responsabile che ha amministrato la città e il quartiere in questi anni, dal 2001 al 2007 come Margherita e DS e poi come PD.

Per la Circoscrizione 2 (scheda verde), propongo Dennis Maseri, giovane della parrocchia SS. Nome di Maria, candidato nel Partito Democratico e membro del gruppo “Michele Pellegrino”. 28 anni, laureato in Scienze Diplomatiche Internazionali, ha girato il mondo ma ha deciso di cambiarlo partendo dal quartiere. Nel suo blog trovate ulteriori informazioni: http://dennismaseri.blogspot.com/

Per il Comune di Torino (scheda azzurra), Marco Muzzarelli. Vicepresidente e coordinatore della III commissione (Commercio e Lavoro) nella maggioranza che ha amministrato la Circoscrizione 2 negli ultimi 5 anni. È in gamba e ha lavorato molto bene. Attivo in questi anni in parrocchia (Pentecoste), nel commercio equo, nella GIOC, nello sport (allenatore di basket). Anche per Marco, trovate maggiori informazioni sul suo blog: http://www.marcomuzzarelli.it/

Per una panoramica sulle elezioni nella Circoscrizione 2, qui trovate i programmi "depositati" dai partiti per le Circoscrizioni: http://www.comune.torino.it/cgi-bin/albopretorio/index.cgi?c=21. Qui il manifesto elettorale, con tutte le liste, i candidati al Consiglio e alla Presidenza della 2: http://www.comune.torino.it/elezioni/2011/pdf/conscirc/circ_2.pdf

Fuori dalla coalizione: nei mesi scorsi è nato in quartiere un movimento politico che, per motivi prevalentemente legati alle logiche e ai tempi con cui vengono scelte le candidature alla presidenza, non rientra nella coalizione di centrosinistra che sostiene il candidato alla presidenza Antonio Punzurudu.

Si tratta della lista civica “la Piazza”: progetto interessante e "ideologicamente" di centrosinistra. Per eleggere un consigliere servono circa 2000 voti (è una stima di massima, dipende da diverse incognite): l’obiettivo più realistico per “La Piazza” è probabilmente l’elezione del candidato presidente, Marco Barla. Segnalo comunque la candidatura come capolista dell’amico Luca Faccenda, che con Barla è anima e socio fondatore della lista.

"In bocca al lupo" a tutti i candidati che hanno accettato l’invito ai dibattiti organizzati dal gruppo “Michele Pellegrino” nei giorni scorsi. E soprattutto, per il Comune, “Suerte" a un amico nonché ex presidente della Circoscrizione 2 ed ex Consigliere regionale: Juri Bossuto, candidato sindaco della Federazione della Sinistra e di Sinistra critica.

Nelle prossime settimane speriamo di organizzare con il gruppo "Michele Pellegrino" una serata sui referendum: attendiamo di capire che fine fa quello sul nucleare, che il governo ha furbescamente provato a cassare.

Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...