giovedì 11 settembre 2008

La ricerca e la Fede

Nel settimo anniversario dell'11 settembre, un sondaggio di WorldPublicOpinion.org riportato da Reuters conferma che quasi la metà delle persone non è convinta della versione ufficiale. "Visto lo straordinario impatto che gli attentati dell'11 Settembre hanno avuto sulle questioni mondiali, è rilevante che sette anni dopo non si sia un consenso internazionale su chi ne sia stato responsabile", ha commentato Steven Kull, direttore di WorldPublicOpinion.


Tornando al più "allegro" LHC, riporto un bellissimo intervento di Marco Cattaneo, direttore di Le Scienze:
"Al CERN è finalmente partito LHC. Si è accesa, in poche parole, la più straordinaria macchina mai costruita dall’uomo, il potente collisore che promette, anziché di farci scomparire tutti, di aprirci una nuova finestra su ciò che ci circonda. Molti non lo capiranno, quanto è bella e affascinante l’idea di fare un altro passo avanti nei segreti della materia, e insisteranno che gli scienziati “giocano a fare Dio”, rischiando di distruggere il mondo. A me sembra, invece, che ci siano troppi politici, in giro, che giocano a fare Dio. E che sono molto più pericolosi degli scienziati. E ho come l’impressione che, se davvero Dio c’è, ci ha regalato questo incredibile patrimonio che è il cervello per usarlo, per guardarci intorno e farci le domande più ambiziose che riusciamo a inventare. non per chiuderlo in superstizioni millenariste che sfruttano il prodotto della scienza (il tam-tam del buco nero è partito su Internet, “grazie” alla scienza che ha inventato il web, e per di più proprio al CERN…). Se davvero Dio c’è, credo che vorrebbe che fossimo curiosi.
p.s.
In questi giorni a Roma si è celebrato un convegno per i 60 anni di Giorgio Parisi, uno dei primi tre fisici teorici al mondo. Non che i giornali ne trabocchino. Ecco, visto che ci teniamo all’italianità, Parisi non vale più dell’Alitalia, nel parlare di questo paese?"

Se può consolare Cattaneo, il vangelo di Matteo al capitolo 26 parla piuttosto chiaramente: "Non c'è niente di nascosto che non debba essere scoperto, né di occulto che non debba essere conosciuto".

Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...