venerdì 21 marzo 2008

Si può fare

"Si può fare"? E' difficile, ma non impossibile. Impossibile - la citazione è inevitabile - è solo una parola pronunciata da piccoli uomini che trovano più facile vivere nel mondo che gli è stato dato, piuttosto che cercare di cambiarlo.
Qualche spiraglio c'è:

- i sondaggi non sono oro colato

- il PdL è un minestrone più eterogeneo dell'Unione del 2006, e si è "buttato" a destra (eppure ci sono altri fascisti alla loro destra): il voto moderato è intercettabile, dal PD o quanto meno dal centro

- 2 anni fa Mister B, reduce da 5 anni
terribili di governo, recuperò 10 punti in poco tempo
- il centrosinistra oggi ha un leader più carismatico e che sa comunicare (lo attendiamo ovviamente alla prova dei fatti, finita la fase della comunicazione)

Per questo, con un colpo di reni si può ottenere la maggioranza alla Camera (basta un voto in più di quelli PdL). "Grazie" al porcellum, il Senato è una lotteria (premio di maggioranza regionale, perciò 17 premi di maggioranza e 3 Regioni con meccanismo diversificato): un comportamento "ragionevole" degli elettori della Sinistra Arcobaleno potrebbe portare qualche gradita sorpresa (tornerò nei prossimi giorni sui meccanismi contorti del porcellum, in particolare sul meccanismo dei quorum di sbarramento).

Come già scritto, il "Si può fare" di Veltroni nasce dal "Yes we can" di Obama, ma richiama ancora più da vicino il "Si può fare" gridato in "Frankenstein Jr" dal protagonista.




Forse involontariamente, forse no, lo slogan richiama anche l'omonima canzone di Branduardi.



Frankenstein è un tema ricorrente, dal "Si può fare" alla contestatissima vignetta di Vauro sulla Nirenstein (vedi post di ieri). Il film cult "Frankenstein Jr" è stato citato anche da Paola Cortellesi per uno sketch sulla Santanchè:


Inoltre, una frase di Fini da annotare: «Chi perde le elezioni deve avvertire la necessità di fare un passo indietro. Parlo per me, non per Berlusconi: se perdo le elezioni, un minuto dopo rassegno le dimissioni. In ogni caso, sono convinto che questa sia soltanto un'ipotesi di scuola...». Speriamo di vedere realizzata "l'ipotesi di scuola", principalmente per non farsi governare da questa destra, "ma anche" per vedere se Fini si rimangia la parola come Emilio Fede qualche anno fa (promise di emigrare in caso di sconfitta elettorale del suo padrone, poi fece marcia indietro).

Tornando al PD, ora anche nel territorio della Circoscrizione 2 il partito ha un suo spazio telematico: http://www.pd-circ2-to.blogspot.com/.

Massimo

1 commento:

Anonimo ha detto...

A quando la spiegazione dei mieccanismi perversi del porcellum?

DID77

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...