venerdì 4 gennaio 2008

Qualche buona notizia

Mi ero riproposto per il blog di iniziare l'anno con qualcosa di positivo. Con un po' di buona volontà, si trova qualche buona notizia: Torino si conferma la città italiana più a misura di bambino: "vince per aver dimostrato di essere dotata di uffici comunali competenti, capaci di dare continuità ai progetti rivolti ai ragazzi nel corso del tempo nonostante i cambi di giunta. In particolare il rapporto giudica interessante l'esperienza del laboratorio 'Città sostenibile', un organismo che vede coinvolti più assessorati per promuovere qualità della vita urbana e partecipazione dei bambini.

Un disegno dei bambini di Torino sulla raccolta differenziata

Diversi studi scientifici dimostrano che perdonare fa bene alla salute. Studi accademici americani confermano quel che il Vangelo insegna e il buon senso suggerisce: perdonare i torti subiti e, in generale, il superamento della rabbia comportano un abbassamento della pressione, un minore rischio di depressione, infarti e problemi cardiaci.


Il primo turno delle primarie (il Caucus che tradizionalmente si svolge in Iowa) indica Barack Obama come favorito tra i candidati del Partito Democratico alla presidenza degli Stati Uniti, il cui voto avrà luogo il prossimo novembre. Un afroamericano, per quanto di buona famiglia bianca, rappresenterebbe una svolta "democratica" più significativa di Hillary Clinton, donna ma innegabilmente più legata al sistema (come moglie dell'ex presidente Bill Clinton e non solo).

Infine, una raccolta di citazioni di Einstein, cui sono approdato per percorsi
più o meno casuali... Volevo sceglierne solo alcune ma era veramente arduo...




  • Quando un uomo siede un'ora in compagnia di una bella ragazza, sembra sia passato un minuto. Ma fatelo sedere su una stufa per un minuto e gli sembrerà più lungo di qualsiasi ora. Questa è la relatività.
  • Le più felici delle persone, non necessariamente hanno il meglio di ogni cosa; soltanto traggono il meglio da ogni cosa che capita sul loro cammino.
  • È meglio essere ottimisti ed avere torto piuttosto che pessimisti ed avere ragione.
  • La mente è come un paracadute. Funziona solo se si apre.
  • Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei in grado di spiegarlo a tua nonna.
  • La vita è come andare in bicicletta: se vuoi stare in equilibrio devi muoverti.
  • Il processo di una scoperta scientifica è, in effetti, un continuo conflitto di meraviglie.
  • Il ricordo della felicità non è più felicità, il ricordo del dolore è ancora dolore.
  • L'immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, l'immaginazione abbraccia il mondo.
  • Il buon senso è l'insieme di pregiudizi acquisiti fino ai diciott'anni.
  • Io credo nel Dio di Spinoza che si rivela nella ordinaria armonia di ciò che esiste, non in un Dio che si preoccupa del fato e delle azioni degli esseri umani.
  • L'arte è l'espressione del pensiero più profondo nel modo più semplice.
  • La ricerca della verità è più preziosa del suo possesso.
  • La scienza senza la religione è zoppa, la religione senza la scienza è cieca.
  • Non esiste il benché minimo indizio che faccia pensare che l'energia nucleare diverrà mai accessibile, perché questo comporterebbe essere in grado di scindere l'atomo a comando.
  • Non preoccuparti per le tue difficoltà in matematica, ti assicuro che le mie sono ancora più grandi.
  • Non si può risolvere un problema con la stessa mentalità che l'ha generato.
  • Nulla è più pratico di una buona teoria.
  • Per quanto le leggi della matematica si riferiscano alla realtà, esse non sono certe, e per quanto siano certe, esse non si riferiscono alla realtà.
  • Quando la soluzione è semplice, Dio sta rispondendo.
  • Talvolta uno paga di più le cose che ha avuto gratis.
  • Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.
  • È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.
  • Non penso mai al futuro, arriva così presto.
  • Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa.
  • Tutto è relativo. Prendi un ultracentenario che rompe uno specchio: sarà ben lieto di sapere che ha ancora sette anni di disgrazie.
  • Se i fatti e la teoria non concordano, cambia i fatti.
  • Un giorno le macchine riusciranno a risolvere tutti i problemi, ma mai nessuna di esse potrà porne uno.
  • La differenza tra un genio e uno stupido è che il genio ha dei limiti.
  • La teoria è quando si sa tutto e niente funziona. La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché. In questo caso abbiamo messo insieme la teoria e la pratica: non c'è niente che funziona...e nessuno sa il perché!
  • Fate le cose nel modo più semplice possibile, ma senza semplificare.
  • Io non so con quali armi sarà combattuta la III Guerra Mondiale, ma so che la IV Guerra Mondiale sarà combattuta con pietre e bastoni.
  • Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile eppure è la cosa più preziosa che abbiamo.
  • L'importante è non smettere di fare domande.
  • I computer sono incredibilmente veloci, accurati e stupidi. Gli uomini sono incredibilmente lenti, inaccurati e intelligenti. Insieme sono una potenza che supera l'immaginazione.
  • Solo quelli che sono così folli da pensare di cambiare il mondo, lo cambiano davvero.
  • Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l'inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare.
  • La modernità ha fallito. Bisogna costruire un nuovo umanesimo, altrimenti il pianeta non si salva.
  • I grandi spiriti hanno sempre incontrato violenta opposizione da parte delle menti mediocri.
  • Il nazionalismo è una malattia infantile. È il morbillo dell'umanità.
  • La ricerca della verità è più preziosa del suo possesso.
  • La saggezza non è il risultato di un'educazione, ma del tentativo di una vita intera di acquisirla.


Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...