sabato 8 settembre 2007

V-day!



Oggi è il V-day.
La Seconda Repubblica (è cambiato qualcosa dalla Prima?) sopravviverà: domani, presumibilmente, non crollerà il sistema. Ma, per cambiare le cose, è meglio essere idealisti e credere anche nei miracoli.

Se oggi nelle piazze saremo tantissimi, sarà un segnale forte, una prova che c'è tanta gente a cui lo squallore della politica italiana non sta piu' bene. Milioni di italiani, paradossalmente istigati da un comico, sono pronti a fare qualcosa per cambiare. Dovrà prenderne atto anche la classe politica, completamente indifferente alla cittadinanza, grazie anche all'ultima, assurda legge elettorale che delega le decisioni alle segreterie di partito: firmiamo per modificarla!
"Classe politica" forse è un'espressione impropria. Una compagnia di merende: 1 su 10 ha problemi con la giustizia, una quota che non si raggiunge neanche a Scampia, come giustamente sottolinea Travaglio. Una casta (leggete l'omonimo libro, anche se provoca nervosismo) che sempre piu' sfacciatamente bada ai suoi interessi e difende i suoi costosi privilegi mentre taglia serenamente diritti, servizi e pensioni dei cittadini, e ci "distrae" con polemiche teatrali e sguaiate, o si mobilita per chiedere il gelato.

E' ora di scendere in piazza!



Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...