venerdì 5 maggio 2006

Long life to rock n' roll!


Da oggi "Stadium arcadium", il doppio album dei Red Hot Chili Peppers, è disponibile nei negozi.
Ma io già ieri, con i miei poteri paramediatici, ne ho sentito alcuni brani :-) Troppo pochi e troppo di sfuggita per commentare con cognizione di causa, però intravedo in alcune delle prime tracce - es. Snow (Hey Oh) - quella gradevole melodia che già in diversi brani di "By the way" mescolava malinconia e ottimismo. Insomma piacevole da ascoltare, a prescindere dal proprio stato d'animo. Per una panoramica molto piu' ampia e dettagliata, rimando all'apprezzabile e minuziosa recensione (traccia per traccia) di Kataweb musica.
Intanto ho preso il cd "Pearl jam", anche questo già ascoltato a spizzichi. Un album molto "rock", con testi incentrati sulla fine delle illusioni e sulla fine tout court. A dare un taglio ancora piu' decandente, confezione e booklet dove domina il tema della decomposizione, con tanto di foto di gruppo che sembra uscita da un film di Romero (e in effetti gli occhi di Eddie Vedder sono spalancati, nonostante tutto)... Per ora il cd non mi esalta, anche a causa di qualche "dejaentendu" (credevo di essere l'inventore di qs neologismo derivato da dejavu, ma Google mi smentisce).
Di solito, comunque, devo ascoltare diverse volte gli album dei Pearl Jam per assimilarli e coglierne la bellezza. Aspettiamo...
Grazie ai tanti che hanno cercato di rendere felice il mio compleanno. You got it.
Cerco di perdonare quei pochi (ma "buoni") che hanno cercato di sabotarlo. Da buon cattocomunista. Anche se non è molto rock...

Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...