mercoledì 24 maggio 2006

Appunti sparsi nei frenetici giorni pre-elezioni

Il pc si è ripreso (quasi) del tutto, ma la campagna elettorale assorbe buona parte del tempo che mi lascia libero il lavoro (e in particolare l'annuale convention camerale - giammai quella forzitaliota). Ergo poco tempo da dedicare a questa creaturina telematica. Ricordo a tutti quelli che mi stanno aiutando per la ri-elezione che in caso di buon risultato ci sarà, per dirla alla Benni, gran ridanza, nonchè magnanza e bevanza (e danza, se volete, ma io non ballo).
Il simpatico e insuperabile Canni (Fabio Cannavaro) sta acquisendo ulteriori punti stima, con affermazioni non troppo banali sullo scandalo Moggi-Juve, Piedi piuliti etc. Concetti che condivido e che in parte ho già scritto su questa pagina elettronica. Curioso: in sei mesi di intercettazioni ai danni di una persona che faceva 400 telefonate al giorno non è emersa alcuna conversazione compromettente con Galliani e soci. Eppure Milan e Juve erano amiconi, si spartivano mercato, scudetti, coppe. Magari andavano così d'accordo che la telepatia sostituiva il telefono. Eppure sono certo che in quei sei mesi il Milan qualche magagnetta l'ha combinata, magari non macroscopica come le manovre arbitrali contro Della Valle e pro Galliani in Lega. Vedremo, spero.
Parlando di furti veri: hanno di nuovo rubato un quadro di Munch. E' purtroppo abbastanza consueto, anche perchè le misure di sicurezza adottate per i suoi capolavori sono un po' blande. Forse il genio norvegese se lo aspettava, ed è per questo che di alcune opere ha realizzato piu' versioni, come nel caso del celeberrimo "Urlo".



Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...