venerdì 17 giugno 2016

Serie TV: come sono finite

Si è accumulato un po' di arretrato sulle serie TV che seguo, ora prevalentemente concluse. Una panoramica veloce, con spoiler ridotti ai minimo. Nella maggior parte dei casi si è consolidato il giudizio emerso nella prima parte della stagione, per cui in diversi casi ripeto alcuni concetti già espressi.

22/11/63
Molto gradevole, ma non eccezionale. Fedele al romanzo, per quanto lo possano essere 8 puntate che raccontano un tomo di 800 pagine: ovviamente la storia è stata un po' semplificata (ma portata a termine, quindi niente stagione 2, a meno di forzature), in particolare spostando il "punto di arrivo" al 1960 (1958 nel libro), omettendo il periodo a Derry e riducendo drasticamente il numero di viaggi. Bravi, a mio avviso, James Franco (Jake/James) e Sarah Gadon (Sadie). Finale un po' confuso, ma d'altra parte il romanzo era di Stephen King (i finali sono il suo punto debole) e soprattutto la produzione di J J "come hai potuto rovinare Lost" Abrams.


Mi ricorda qualcosa... fonte: 66.media.tumblr.com

BETTER CALL SAUL

Ben fatta, si è focalizzata sul rapporto di Jimmy con il fratello e con Kim, penalizzando - a mio avviso - la brillantezza della prima stagione, in particolare gli show dell'avvocato in difesa dei clienti. Il finale apre nuovi scenari per la terza stagione e forse agevola l'"evoluzione" da James McGill a Saul Goodman.

GOTHAM
Nella prima parte della stagione 2 il livello era stato innalzato dalle macchinazioni di Theo Galavan. Nella seconda l'ingresso del dottor Strange ha ulteriormente giovato alla serie, agevolando inoltre il "recupero" di alcuni personaggi e l'avanzamento della trama orizzontale relativa alle indagini del giovane Bruce. Interessante lo sviluppo dei personaggi di Bruce, Gordon, Nygma e Bullock. Il Pinguino, mattatore della prima stagione, ha avuto un periodo di rinsavimento e di "recupero delle origini", ora sembra pronto a tornare in grande spolvero.

Sicuri? - fonte: wiccan92.tumblr.com

THE FLASH
Anche questa serie ispirata a un personaggio DC Comics mi è sembrata migliorata rispetto al primo anno. E anche qui gli artifici narrativi hanno consentito il recupero di attori/personaggi apparentemente abbandonati. A mio avviso un po' troppo semplice - Spoiler - la conclusione della lotta contro Zoom, durata per tutta la stagione e risolta in pochi istanti, con un espediente che poteva essere utilizzato anche prima. Mi è sembrata poco chiara l'evoluzione dei poteri del protagonista.

AGENTS OF SHIELD
Nella seconda parte della terza stagione, Coulson e la sua squadra devono affrontare Hive, un potentissimo inumano venerato dall'Hydra, rimasto per secoli sul pianeta Maveth, poi "ospitato" dal corpo di Ward e tornato sulla terra. Apparentemente invincibile, Hive conserva i ricordi delle persone di cui prende il corpo ed è composto da una nuvola di parassiti interconnessi: emettendone una parte, è in grado di uccidere gli umani e controllare mentalmente gli inumani. Pianifica di trasformare tutti gli uomini in mostruosi primitivi inumani al suo servizio. Spoiler. Per batterlo, gli agenti dello Shield subiscono perdite e cambiamenti drammatici. Bobbi e Hunter sono usciti di scena in vista del loro spin-off, "Most Wanted", che purtroppo non verrà prodotto: la perdita ha indebolito lo show principale, che tuttavia ha mantenuto il buon livello della seconda stagione. 

Maggiori spoiler. Nella quarta stagione, in assenza di Malick, Ward e Hive, emergerà presumibilmente un nuovo villain. Potrebbe trattarsi di Daisy? Nella scena post-credit è fuori dallo Shield, osservata da Coulson e Mack, accusata dai giornali di disastri e rapine, probabilmente compiute per aiutare la famiglia di Charles Hinton, cui "Quake" vuole presentare suo padre, ormai ignaro del proprio violento passato. Considerando inoltre il sacrificio di Lincoln, i Secret Warriors possono probabilmente essere considerati sciolti
Le vicende del film Civil War avranno qualche conseguenza anche sullo Shield. Il finale della terza stagione ha rivelato che Coulson non sarà più direttore: chi sarà il successore? Nick Fury? Maria Hill? Il Generale Ross, presente in Civil War? Il generale Talbot? Abbiamo inoltre visto che il dottor Holden Radcliffe, morbosamente dedito alla scienza, sta realizzando i Life Model Decoys (nei fumetti Marvel sono androidi dello Shield che riproducono l'aspetto e gli indicatori biologici di una persona, e possono essere controllati dall'interessato, ad esempio come controfigura). Una tecnologia che potrebbe consentire il ritorno di personaggi abbandonati nelle scorse stagioni
 

Il ritorno provvidenziale di Lash - fonte: agentsofshield.tumblr.com


DAREDEVIL 
Recuperata la seconda stagione: si conferma un prodotto adulto e ben fatto, ma non mi entusiasma eccessivamente. Un discorso forse già affontato in occasione della prima stagione, e valido un po' per tutto il mondo Marvel: non leggevo Devil da piccolo, e il telefilm - così come la maggior parte dei fumetti odierni - non mi ricorda quasi alcunchè delle storie che mi appassionavano nei beati anni dell'infanzia. 
La stagione è caratterizzata dalla presenza della ninja greca Elektra e del Punitore (un bravissimo Jon Bernthal, lo Shane di The Walking Dead), e in misura minore dal ritorno di Stick e Nobu. Gli scontri e le alleanze di Daredevil con le "new entry" mettono in discussione il ruolo del protettore di Hell's Kitchen, in particolare i limiti da non superare. L'uomo senza paura ed Elektra devono affrontare la Mano, spietata setta ninja alla ricerca di Black Sky, un'arma mistica vivente. Il tutto complica il lavoro di Matt Murdock e i suoi rapporti con Foggy Nelson e Karen Page (che scopre una vocazione giornalistica), fino alla chiusura dello studio legale. 

Meglio non farlo arrabbiare... - fonte: decider.com


GOMORRA
La qualità del prodotto resta alta, ma  la prima stagione sembrava più avvicente. Purtroppo dopo pochi episodi hanno fatto fuori il mio personaggio preferito (naturalmente, considerando il fatto che i protagonisti sono tutti bastardi, pur con qualche distinguo). Spoiler Finale di stagione intrigante, ma a mio avviso meno coinvolgente rispetto all'altra volta, e - a beneficio del colpo di scena - un po' incoerente con la trama principale (caratterizzata dalle manovre del "sosia di Sarri" per smantellare l'alleanza e riprendere il potere).


Purtroppo i the Jackal non hanno fatto altri video di Gomorra - fonte: impepatadicozze.tumblr.com


Infine, due serie ancora in corso.

AVENGERS ASSEMBLE
La lunghissima attesa per i sottotitoli della terza stagione mi ha fatto optare per la versione in italiano. Sono arrivato al sesto episodio. La stagione, intitolata Ultron Revolution, è incentrata sul ritorno della malvagia intelligenza artificiale che vuole distruggere l'umanità. Una delle prime sottotrame introduce i signori del male, guidati da Zemo, e i Thunderbolt, un gruppo di eroi in competizione con i protagonisti (segue un colpo di scena telefonatissimo).
Anche in questo caso confermo il giudizio precedente: un prodotto onesto, ma con meno divertimento e citazioni ai fumetti rispetto al precedente "Avengers - Earth's mightiest heroes", chiuso per lasciar spazio a una serie più aderente al MCU. A dire il vero mancano quasi tutti gli eroi entrati in squadra dal film Age of Ultron in poi, ma sono previsti, nel corso della stagione, un adattamento di Civil War e l'ingresso di Visione, Pantera Nera, Capitan Marvel, Miss Marvel, oltre a - naturalmente - gli Inumani (che sostanzialmente nel MCU sostituiscono i mutanti, i cui diritti cinematografici sono in mano alla Fox).

Chi osa disturbare la serata cinema di Cap? fonte: tumblr.com


GAME OF THRONES
Sono indietrissimo perchè ogni volta che lo guardo mi addormento... Ma non è (solo) colpa sua, sono io...


A questo punto, tra una partita dell'Europeo e l'altra, oltre al Trono di Spade recupererò Jessica Jones, Mr. Robot, e un po' alla volta House of Cards.







Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...