giovedì 23 ottobre 2014

Kubrick, la gialla meccanica e l'Ikea

Segnalo due omaggi a Stanley Kubrick, uno dei registi preferiti del vostro amichevole blog di quartiere. Omaggi pop ma ben fatti e godibilissimi. Il primo è un estratto dal venticinquesimo speciale di Halloween dei Simpson (Treehouse of Horror - In Italia "La paura fa 90") dei Simpson: mescola Arancia meccanica ad Eyes Wide Shut (Boe/Alex De Large e i suoi "drughi" Homer, Lenny e Carl irrompono a una festa aristocratica), citando qua e là altre pellicole, come 2001 - Odissea nello spazio, Full Metal Jacket e Barry Lyndon. Attenzione al finale e in particolare ai titoli delle bobine. 



A Clockwork yellow
Fonte: allocine.zap



Stranamente mancano (o mi sono sfuggiti) riferimenti a Shining, ma IKEA colma la lacuna, con uno spot ispirato alla trasposizione del romanzo di Stephen King (attenzione alla scritta, non è esattamente redrum).



In occasione di Halloween, lo spot di IKEA Singapore si ispira a Shining


Gli interventi sul forum reddit.com elencano vari riferimenti che compaiono nel video (traduzione libera, corsivi miei):

12 secondi: una donna dietro una tenda, probabile riferimento a quella che in Shining "attacca" Danny (e che, se ricordo bene, ritorna in Doctor Sleep)
20 secondi: l'orsacchiotto richiama l'uomo travestito da orso - visibile verso la fine del film
23 secondi: "All work and no sleep makes life dull" ("Tutto lavoro e niente sonno rende la vita noiosa"), variante di "All work and no play makes Jack a dull boy" ("Tutto lavoro e niente svago rendono Jack un ragazzo noioso"), proverbio scritto ossessivamente da Jack alla macchina da scrivere - nel primo adattamento italiano divenne "Il mattino ha l'oro in bocca"
25 secondi: Redrug (al posto della celebre scritta Redrum, murder - assassinio - vista allo specchio; potrebbe essere un prodotto fittizio con nome dal "sound Ikea", oppure "red rug", tappeto rosso) 
27 secondi: la mazza da baseball richiama quella impugnata da Wendy per difendersi
28 secondi: un grammofono riproduce una musica simile a quella che nel film viene diffusa nella "Gold Room" dove si svolge il ballo dell'elite
30 secondi: Danny passa in un corridoio di specchi (il padre Jack diventa pazzo quando attraversa il proprio riflesso nello specchio)
38 secondi: compaiono alcuni scheletri (richiama un'analoga scena tagliata nella versione britannica del film)
41 secondi: a destra si può vedere il numero 237, il numero della stanza dove il custode precedente aveva ucciso la propria famiglia. A sinistra si vedono oggetti sul pavimento che ricordano una scena in cui Jack butta le cose per aria
1 minuto e 4 secondi (l'orologio è puntato sulle 2:37): c'è il riferimento alla scena più spaventosa, quella delle gemelle



Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...