sabato 3 maggio 2014

Tour belgo-francese

Nei giorni scorsi, blogger e famiglia hanno approfittato delle ferie pasquali per un bel viaggetto a Lille, dove abitano l'amico e fidato lettore Diego e l'amica e fidata francese Sandrine. Vista la distanza, ne abbiamo approfittato per un bel tour che ha toccato queste ridenti località: Cormatin-Taizè-Lille-Bergues-Bruges-Bruxelles-Riquewihr-Colmar. Riporto qualche elemento di perplessità riscontrato nel viaggio, in particolare in Belgio e Svizzera, poi passo agli aspetti positivi.



Capitale della perplessità.
Uno arriva a Bruxelles, capitale del Belgio e d'Europa, e immagina di lustrarsi gli occhi di fronte all'efficienza e alla modernità. E invece... sacchetti di spazzatura appoggiati agli alberi a distanza regolare (pare che sia il metodo di raccolta). La maggioranza dei marciapiedi incontrati erano privi di scivoli, con grande comodità per chi spinge passeggini, carrozzine e sedie a rotelle. 
In aggiunta, tutti i lavori stradali e le strettoie di un viaggio di oltre 2000 km si sono concentrati in Belgio (con una maxi eccezione che vediamo dopo).




Schweiz. Oder das Land, wo sie nur in Deutsch zu sprechen.
Arrivati nella modernissima Svizzera, terra dalle quattro lingue ufficiali, si immagina di poter comunicare in inglese o almeno in francese. Que naïf! Inoltre, memore di recenti sconfinamenti dall'Italia alla terra dei 26 cantoni, il vostro blogger di quartiere supponeva che al confine gli sarebbe stato segnalato l'obbligo di procurarsi la "Vignetta" (abbonamento annuale necessario per il transito nelle autostrade), e che sarebbe stato pubblicizzato e disponibile fin dal primo negozio. 
Ma questo succede solo arrivando dall'Italia. 
Scendendo dalla Francia, il doganiere di Basilea fa gentilmente passare le auto. Niente segnala l'esistenza e l'obbligo di vignetta. Diligentemente, ci si ferma al primo autogrill per fare GPL e verificare la "questione vignetta" (che sia stata abolita, o che non sia prevista nell'amena zona di Basilea?), e ci si imbatte in due commesse che parlano solo tedesco. E si crede di scoprire, parlando in inglese e sentendosi rispondere in tedesco, che in autostrada c'è solo l'Erdgas (metano), e non il GPL, che c'è solo in città. Quest'affermazione poi si rivela falsa: da Basilea a Lugano si incrociano in autostrada diverse stazioni di servizio con il GPL. Le due signore monoglotte lavorano per il distributore di carburante e il relativo market, mentre nell'autogrill vero e proprio, grande e moderno, si riesce a comunicare in inglese.  Arrivati nei pressi del tunnel del Gottardo, quasi tre ore di coda: le due corsie dell'autostrada devono confluire nell'unica corsia del tunnel. Probabilmente il sabato mattina e la chiusura del San Bernardino hanno fatto il resto.



Di cose belle invece, ce ne sono state a tantissime, dalla compagnia di viaggio, alla squisita ospitalità di Diego e Sandrine, ai posti visitati: via con una breve galleria fotografica.


Miriam e i genitori davanti alla chiesa di Taizé
Lille


 Berg - La location dell'ufficio postale del film "Bienvenue chez les Ch'tis" (Giù al Nord)


La pittoresca Bruges



Bruxelles - La Grand Place (miniatura della "versione estiva" presso la Mini-Europe)

Colmar





Massimo

2 commenti:

Federico Tomassetti ha detto...

Anche tu, aspettarti di trovare qualche non-crucco-parlante da quelle parti... poi per carità, prova a pensare quanti italiani che lavorano all'autogrill o in un bar parlano inglese... forse noi ci aspettiamo di meglio dagli stranieri ma gli svizzeri credo che siano proprio gli ultimi che hanno voglia di sbattersia guardare all'esterno...

Massimo Sola ha detto...

Si scherzava un po' sulle aspettative che abbiamo, spesso immaginandoci gli altri Paesi una spanna sopra il nostro (fuori dalla cucina).
Comunque nei negozi in città la situazione probabilmente è diversa, ma limitandosi ad autogrill e bar raramente vedo il commesso cascare dal pero se deve capire e usare due parole di inglese, soprattutto in zone vicino al confine...

E in Italia almeno c'è una sola lingua ufficiale :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...