mercoledì 28 agosto 2013

Bat-Affleck: Ben Afflek sarà Batman. Son problemi...



La premessa è una succulenta notizia che circola da un mesetto (benchè sciapa rispetto all'annuncio di "Avengers 2: Age of Ultron"): per il 2015 è previsto un seguito di "Man of Steel", dove comparirà anche Batman. La storia dovrebbe essere ispirata al fumetto di Frank Miller "Il ritorno del cavaliere oscuro".
Molti appassionati di (cine)fumetti (e un po' tutta la nerdosfera, come dice il dottor Manhattan) si stanno lamentando della notizia successiva: per interpretare Batman nel seguito di "Man of Steel" è stato scelto Ben Affleck. 



Per far tornare la Warner Bros sui suoi passi sono già in corso decine di raccolte firme, anche su change.org (dove al momento le adesioni sono 70.000).


Sulla bat-notizia si è scatenata l'ironia della rete:

Walter Sobchak de il Grande Lebowski
(fonte: http://www.trbimg.com/)

La reazione di Superman
(fonte: http://blog.zap2it.com)
Batman consolato dal "predecessore"
(fonte: figuresinaction.com)

 
Bat-fleck
(fonte: www.geeksofdoom.com)
La reazione di Christian Bale (il Batman di Nolan)
(fonte: mainframereview.com)

Jules di Pulp Fiction
(fonte: mainframereview.com)


La reazione della Marvel
(fonte: http://mainframereview.com)


Tornando al dibattito "serio", le correnti di pensiero principali sembrano queste:
1) Ben Affleck non ha alcuna attinenza con Bruce Wayne/Batman, e il suo precedente cinecomic, Daredevil, non promette nulla di buono. Dopo una serie di interpretazioni "altalenanti" nei bat-film degli anni '80-'90 (Michael Keaton, George Clooney, Val Kilmer), Christofer Nolan aveva trovato con Christian Bale il migliore Batman cinematografico di sempre, perchè ora passare a Ben Affleck?

2) Ben Affleck negli anni è maturato, ha offerto ottime prove di recitazione, nonchè di
scrittura (oscar per  la sceneggiatura di "Will Hunting - Genio ribelle") e regia (Gone Baby Gone, The Town, Argo - oscar 2012 come miglior film): il problema del nuovo cinecomic, piuttosto, è costituito dal regista Zack Snyder (poco apprezzato il capitolo precedente, Man of Steel, dove compariva solo Superman) e dallo sceneggiatore (David Goyer).
 
Propendo per la seconda "corrente". Il film rischia di essere brutto per problemi che esulano dalla recitazione. Anche il fatto di inserire Batman nel seguito del film su Superman (oltretutto il primo capitolo era un  reboot), è un'operazione interessante ma rischiosa, soprattutto dopo il successo della trilogia di Nolan. Vedremo.


Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...