lunedì 21 marzo 2011

Circoscrizione 2: bilancio e movimenti-fine mandato


Per i più appassionati alla politica tra i 25 lettori, un aggiornamento sui "movimenti" del quartiere, particolarmente in fermento a meno di due mesi dalle elezioni amministrative che rinnoveranno, oltre al sindaco, il Consiglio Comunale e i Consigli delle 10 Circoscrizioni.


Innanzitutto, per chi volesse farsi un'idea più precisa sull'operato della maggioranza che sta concludendo il mandato, è disponibile sul sito della Circoscrizione una relazione piuttosto dettagliata.


Il nostro Presidente, Andrea Stara, sta per entrare nel Partito Democratico. Rimasto senza partito a fine 2008, quando il PDCI decise di uscire dalla maggioranza Chiamparino ("dimenticandosi" di concordarlo con i suoi eletti che ne facevano parte), il Presidente della Due è stato eletto in Regione nella lista provinciale "Insieme per Bresso", e da tempo era considerato in area PD. Manca qualche passaggio di rito, ma a breve dovrebbe fare il suo ingresso formale nel partito. Benvenuto.

Il movimento più vivace sembra essere la creazione di una lista civica. "La Piazza", si legge sul sito www.listalapiazza.it, "nasce dall'iniziativa di persone attive sul territorio con esperienza nel mondo associativo, del volontariato, della cooperazione, che vivono l'azione politica come servizio finalizzato al bene della collettività". Viste le ottime intenzioni, la mia speranza è che possano far parte della maggioranza (di centrosinistra, of course).

L'ex presidente della 2, Juri Bossuto, sarà il candidato sindaco della FED (Comunisti Italiani + Rifondazione Comunista), che alle Comunali non correrà con il PD e i suoi alleati. Nei quartieri invece è ancora incerto l'accordo comunisti-centrosinistra, legato alla concessione della presidenza della Circoscrizione 10, Mirafiori Sud, a un esponente della Federazione, Vincenzo Chieppa (PDCI).


Dato che coinvolge diverse Circoscrizioni torinesi, tra cui la nostra, segnalo il trasloco di 3 "API" (cattolici ex PD), alias Calgaro, Borgione e Olmeo: i tre esponenti di spicco di di Alleanza Per l'Italia torinese sono passati all'UDC, seguiti appunto da alcuni consiglieri circoscrizionali torinesi.

Infine l'ultima edizione del premio "Torino non sta mai ferma"
è stata annullata, perchè l'interessato si è offeso e io, pur avendo scritto esclusivamente dati di fatto conditi con un po' di ironia, non volevo affatto offendere la persona, con cui ho un buon rapporto personale, e con cui ho condiviso pen certo periodo la stessa maggioranza di centrosinistra.

Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...