lunedì 21 febbraio 2011

Primarie del 27 febbraio - sostegno a Gariglio, al PD, al centrosinistra

Per le primarie del 27, con cui il centrosinistra sceglierà con i cittadini il candidato sindaco di Torino, ho deciso di sostenere Davide Gariglio. Lo ritengo il candidato più vicino ai miei valori, inoltre può garantire quel rinnovamento nella classe politica di cui c'è bisogno, ma ha già alle spalle esperienze importanti, come quella del Consiglio Regionale dove ha dimostrato il suo valore.

Credo comunque che il bene della città sia una nuova amministrazione di centrosinistra, guidata da uno dei candidati sindaco proposti dal Partito Democratico, Davide Gariglio o Piero Fassino. Quest'ultimo non rappresenterebbe quel segnale di rinnovamento che ritengo importante, ma sarebbe anch'egli un grande sindaco, competente e legato alla città (per quanto più legato alla realtà romana/nazionale rispetto a Gariglio).
Stimo anche Gianguido Passoni, una persona capace, un ottimo assessore al bilancio per la Città, tra l'altro in grado di "divulgare" una materia ostica.

Mi piacerebbe che la campagna delle primarie non fosse basata sui demeriti altrui (o peggio ancora sugli insulti), ma su proposte, idee e argomenti così forti da attirare la maggioranza dei consensi. Così come mi piacerebbe che l'opposizione del centrosinistra non si basasse solo sulle colpe e i difetti di Berlusconi (argomento che in quasi vent'anni ha portato a ben poche vittorie).

So che è quasi un'utopia, un po' perchè evidenziare i difetti altrui è la strada più semplice e non richiede grandi capacità di innovare e programmare, un po' perchè a suo modo può essere una tattica redditizia (es. qualche tempo fa l'esplosione di consensi di Italia Dei Valori).
Però, cari candidati, vi invito comunque a scegliere la strada meno facile, e a competere sul piano delle proposte.

Domenica 27 febbraio, dalle 8 alle 20, potranno votare tutti i residenti di Torino che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età. Vi invito tutti a votare: le primarie saranno come sempre un momento di grande partecipazione e democrazia per la nostra Città. Occorre portare documento di identità e tessera elettorale, e versare un contributo di 2 euro. Il posto dove si può votare è determinato dal seggio elettorale indicato sulla propria tessera. Se siete curiosi: la scheda sarà così.

Riporto qui sotto i seggi previsti per la Circoscrizione 2, gli altri sono disponibili qui. Se avete dubbi, il sito del Comune consente, artendo dall'indirizzo di residenza, di sapere il proprio seggio elettorale, da cui si ricava quello delle primarie.




AGGIORNAMENTO
Contrariamente a quanto sarebbe logico aspettarsi, molti seggi che per le elezioni votano alla scuola Alvaro (es. 183, 184, 185, 186), per le primarie NON votano in Cascina Giajone (cioè di fronte all'Alvaro), bensì alla bocciofila Omero (via Guido Reni 213/16: è un interno della via principale, poco più a nord di piazza Omero, e poco più a sud di via Monte Novegno)

Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...