venerdì 23 gennaio 2009

Ecofont - Ridurre l'uso di inchiostro

I toner delle stampanti e delle fotocopiatrici sono molto inquinanti. Per questo Ecofont, un carattere disponibile gratuitamente su internet, può essere definito ecologico: perché permette di risparmiare sul toner, a vantaggio delle finanze dell'utente, ma soprattutto dell'ambiente e della salute.

Una volta scaricato (Ecofont.tff oppure Ecofont.zip), lo si aggiunge alla cartella dei font del software che si utilizza per scrivere, o più semplicemente alla directory "Font" della cartella dove risiede il sistema operativo, ed è pronto per l'uso.

Il risparmio è dato dai cerchietti bianchi all'interno dei caratteri. Gli spazi vuoti si vedono solo se il font è stampato a grandi dimensioni. La società olandese di comunicazioni Spranq, che ha disegnato Ecofont, dichiara che il risparmio può arrivare al 20%. Dopo aver studiato la migliore forma geometrica da applicare, per massimizzare il risparmio d’inchiostro tenendo conto della leggibilità, si è optato per il cerchio.

Il toner è costituito da nanoparticelle che spesso non finiscono completamente sui fogli, ma vengono in parte disperse nell'ambiente durante le fasi di stampa. Le emissioni dipendono dall'età della stampante e dalla quantità di toner che deve essere depositato sul foglio. Con Ecofont si riduce anche questo problema.

Tra le sostanze inquinanti presenti nei toner: polveri ultrasottili nocive, gas volatili organici (formaldeide e benzene), ozono, nerofumo, materiali di abrasione (selenio, cadmio, nichel e polveri di toner), altri metalli (titanio, tungsteno, vanadio, cromo), ossidi di azoto, composti contenenti ossidi metallici (ossidi di alluminio, ferro, rame, nickel e zinco; diossido di titanio).
Questo comporta notevoli difficoltà legate al corretto smaltimento e aumenta l'importanza di ridurre la quantità di carta utilizzata, preferendo sempre la versione elettronica (su questo tornerò tra qualche giorno).

Per i documenti per i quali è necessaria la stampa o la fotocopia, è bene seguire qualche accorgimento, oltre all'uso di ecofont:
• l'uso di toner riciclabili ed eco-compatibili, della carta riciclata, della modalità fronte/retro per le fotocopie
• il pieno sfruttamento dei fogli riducendo margini e dimensioni dei caratteri, stampando più pagine per foglio (in particolare per quanto riguarda le slide, in cui normalmente si usano caratteri molto grandi)

Un altro modo per risparmiare sulle spese di stampa, per chi utilizza le inkjet (getto di inchiostro) è segnalato qui


Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...