lunedì 29 settembre 2008

Spesa alla spina: scelte di civiltà

Riporto volentieri una lettera inviata al Presidente e al coordinatore al commercio della Circoscrizione 2 (l'amico Muzza), in merito alla necessità di diffondere il più possibile l'acquisto di prodotti "alla spina" per limitare la quantità di rifiuti, e la risposta di Marco.
Ovviamente condivido in pieno la richiesta, nonché la posizione tenuta dalla Circoscrizione. Credo sia opportuno studiare le forme più efficaci per diffondere le modalità alla spina, ognuno nella maniera più adatta al suo ambito: i cittadini con l'attivismo, le "pressioni" e le scelte d'acquisto, le istituzioni informando i cittadini promuovendo le modalità più virtuose, nel rispetto delle norme e della legittima concorrenza.
Ne approfitto per un aggiornamento sul latte in cascina: attendiamo "solo" il parere della viabilità (sebbene non sembri un Settore coinvolto nella faccenda), ottenuto il quale il distributore di latte crudo fuori dalla Cascina Giajone dovrebbe essere installato.





Pubblico qui di seguito il testo della lettera inviata al Presidente e al Coordinatore della terza commissione della Circoscrizione 2.
A presto, con la risposta!
---°°°---
Al Presidente della Circoscrizione 2
Andrea Stara
Al Coordinatore Terza Commissione
Marco Muzzarelli

Torino, maggio 2008
Oggetto: La spesa alla spina
Ho letto con piacere che la Circoscrizione 2 sta per installare un distributore di latte crudo presso la cascina Giajone.
Ogni anno l'Italia produce 31 milioni di tonnellate di spazzatura, di cui ben 12 sono solo di imballaggi. Fatti di scatole, flaconi, pacchi, bottiglie di plastica che nel sacco della spesa rappresentano il 5% del peso, ma che nella nostra pattumiera occupano il 50% dello spazio.
Sul tema della riduzione dei rifiuti il Piemonte è all’avanguardia, prima regione nel 2006 a sovvenzionare un progetto per la vendita dei detersivi alla spina.
Diverse catene della grande distribuzione, da Coop ad Auchan e Crai, alcune delle quali presenti anche sul nostro territorio, hanno già attivato a partire dal 2006, il progetto detersivi self service, realizzato dall'associazione Ecologos, che ha fatto risparmiare nella sola regione più di centomila flaconi. In altre parole significa non aver usato 6,11 tonnellate di plastica per le confezioni e 3,41
tonnellate di cartone per l'imballaggio. A tutto vantaggio dell’ambiente e della nostra salute.
Per questo ho deciso di andare oltre i soli detersivi o il solo latte e di lanciare, attraverso internet (www.fabriziogiacone.blogspot.com), una iniziativa volta a creare un minimo di consenso intorno al tema della “spesa alla spina”.
Obiettivo primario di questa iniziativa è quello di chiedere che la Circoscrizione 2 si faccia carico di promuovere l’installazione dei distributori di prodotti sfusi presso i commercianti del territorio, sulla scia delle esperienze già presenti in diverse realtà commerciali (es. Crai).
Credo sia fondamentale che le Istituzioni diano il buon esempio, in tutti i campi.
Per questo, vista la sensibilità sul tema già dimostrata da questa Circoscrizione, chiedo ufficialmente al Presidente e al Coordinatore della Terza Commissione, di farsi promotori di questa iniziativa presso i commercianti del territorio.
Certo del vostro interessamento, resto a disposizione per ulteriori chiarimenti e per collaborare all’eventuale prosieguo dell’iniziativa.
Vi porgo i miei più cordiali saluti
in fede, Fabrizio Giacone

1 commenti:

Marcomuzza ha detto...

Per ciò che riguarda i distributori in Circoscrizione questo è il punto della situazione:
- non è possibile installare distributori di detersivi o altri prodotti commerciali in Circoscrizione in quanto questa si configurerebbe come attività commerciale a tutti gli effetti. Da un punto di vista istituzionale è importante preservare un atteggiamento sopra le parti e non in concorrenza con esercizi commerciali già presenti. Come faremmo a giustificare la presenza di distributori di detersivi in Circoscrizione quando nel nostro territorio ci sono negozi che già lo fanno? Penso sia importante valorizzare i "buoni esempi" utilizzando i negozi che operano in questo settore.
- mi sono informato sui distributori alla spina presenti sul nostro territorio ed ho trovato le seguenti possibilità:
distributori di detersivi: C.so Orbassano - C.so Siracusa - V.S.Marino. Tra questi distributori l'unico che ha a disposizione detersivo biologico è la bottega del commercio equo su V.S.Marino
- ho provato a verificare la disponibilità di alcuni supermercati del nostro territorio ma si sono dimostrati poco interessati in quanto legati alla catena di distribuzione che in alcuni casi definisce a livello centrale la tipologia di prodotti e le politiche di distribuzione
- il distributore di latte crudo si configura in maniera differente in quanto collegato ad una iniziativa della Provincia di Torino e della Regione Piemonte in collaborazione con l'associazione dei coltivatori diretti

Spero di essere stato esaustivo, dalle info che ho avuto la "buona prassi" dei distributori alla spina si sta diffondendo e credo che l'idea del latte crudo ad un prezzo ridotto possa essere una opportunità ed un traino per altre iniziative...




Massimo

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...