martedì 31 maggio 2016

Marvel, quo vadis?

Mi pare che l'ultima novità dei fumetti Marvel abbia alzato l'asticella dell'idiozia. Presumibilmente lo scopo era far parlare del prodotto, e devo dire che ha funzionato. Provate a cercare su Google "Captain America": uno dei primi suggerimenti del motore di ricerca è "Captain America Hydra". Tanto per dire. 

Ora ci sarà una lunga premessa, per fare il quadro parziale della situazione. Saltiamo infatti tutto Secret Wars, visto che non l'ho ancora letto - pare comunque che non sia nemmeno accertato che si siano fuse in unico universo narrativo Terra 616 e 1610/Ultimate (e compagnia bella). La premessa sarà dunque "secret wars free", ma conterrà SPOILER su eventi fumettistici Marvel degli ultimi due anni, prima di arrivare allo SPOILER più recente. Quest'ultimo però riguarda una notizia di cui sui siti e sui social network si sta parlando parecchio - come si diceva in apertura -  segno che dal punto di vita marketing la mossa è azzeccata. Ma a mio avviso si è passata la misura, pur considerando che si tratta di fumetti popolari in cui il ribaltone è la norma e in cui l'evento "che sconvolgerà per sempre l'universo Marvel" è un appuntamento annuale.

CAPITAN AMERICA NERO
Prima c'è stato Capitan America nero: in Captain America Vol. 7 - n. 21 ("The Iron Nail: Part 5: Super-Soldier No More" - Agosto 2014), Iron Nail neutralizza il siero del supersoldato, togliendo i poteri a Steve Rogers e facendolo invecchiare di colpo, "allineandolo" con i suoi 90 anni anagrafici.
 
Gli effetti immediati della cura "age" di Iron Nail - fonte: goodcomics.comicbookresources.com

Quattro numeri dopo, nel dicembre 2014, Steve nomina l'amico Sam "Falcon" Wilson come suo sostituto: nella testata "All new Captain America" (n. 1 nel gennaio 2015) l'eroe di colore impersone Cap, senza rinunciare alle ali da Falcon. 

 
La copertina del primo numero di "All new Captain America" - fonte: http://marvel.wikia.com

Il problema non è naturalmente l'etnia, ma è l'eccesso di novità bizzarre, per quanto magari efficaci nel farsi pubblicità e nel trovare nuovi lettori anche di "settori" prima poco coinvolti. Il risultato stravolge eccessivamente - a mio avviso - le fondamenta di ciò che ha reso alcuni personaggi icone globali per decenni. 
In questo caso è reso palese a chiunque (compresi i personaggi dell'universo narrativo) che non si tratta dell'"originale": ci sono anche le ali a ricordare che si tratta di Falcon. Ma va benissimo che a un certo punto Steve Rogers passi le consegne, oltretutto è già avvenuto diverse volte in passato. E come in passato, si spera che sia una breve parentesi prima del ritorno del titolare (e così sembrerebbe).


MACCOSAPALOOZA
Nello stesso mese, in "The Red Supremacy: Chapter 3" (Avengers&X-Men: AXIS 3), parte un altro bel "macccosapalooza" (nome che ho inventato adesso per definire questo festival del WTF). Cito direttamente da wikipedia (traduzione mia):

"Quando un incantesimo errato di Scarlet e del Dottor Destino rende cattivi diversi Vendicatori e X-Men e trasforma in buoni diversi criminali, Rogers non solo coordina gli sforzi di Spider-Man e dei "cattivi invertiti", ora chiamati "Astonishing Avengers", ma indossa la sua vecchia armatura per combattere il "Falcon invertito", fino a quando gli eroi e i cattivi tornano alla normalità con l'aiuto di White Skull (la versione invertita di Red Skull)"
(Manca solo l'Osservatore che divide gli eroi in due squadre e chiama "numeriiii 5"... ah già l'Osservatore non può, per ora)

Due fazioni si contendono un corpo di Teschio Rosso che potrebbe contenere Charles Xavier (don't ask) - fonte:spider-man.org.pl


THOR DONNA
Poco dopo è arrivato il nuovo Thor, una donna: il figlio di Odino non è più degno, allora i suoi poteri vengono dati a una comune mortale di Midgard (Jane Foster, fidanzata dell'eroe tonante e interpretata da Natalie Portman nel MCU), oltretutto gravemente malata (un cancro che peggiora ogni volta che Jane impugna il Mjolnir)

Perchè Thor non è più degno? (e perchè mai non dovrebbe essere più Thor, visto che è lil suo nome?). SPOILER su Original Sin: il tonante collabora con gli eroi della Terra per smascherare il colpevole dell'assassinio di Uatu. Si tratta di Nick Fury che, durante scontro finale, sussurra all'orecchio dell'asgardiano un segreto che lo rende indegno (?) di brandire Mjolnir (Original Sin - Vol. 1 - n. 7 - ottobre 2014). Successivamente, Thor perde il braccio sinistro in combattimento contro Malekith il Maledetto (Thor - Vol. 4 - n. 1 - dicembre 2014).

Indegno? (fonte: doomrocket.com)



Una misteriosa figura femminile, che più avanti scopriremo essere Jane Foster, solleva il martello, diventando la nuova Thor. Il tonante (ex?) vorrebbe reclamare il martello, poi cede volentieri il nome di "Thor" all'amata dopo averla vista in azione. Decide quindi di farsi chiamare solo "Figlio di Odino" e di continuare a lottare servendosi di una protesi in uru nero e dell'ascia da battaglia Jarnbjorn (Thor - Vol. 4 - n. 4  - marzo 2015).




Thor (Jane Foster) vs il foglio di Odino (fonte: therainbowhub.com)



Dietro queste mosse, come si diceva, c'è la consueta necessità di far clamore che genera pubblicità, nonchè il tentativo di dare spazio e generi ed etnie finora poco o mal rappresentati nei fumetti (e ora considerati un nuovo mercato potenziale). Se queste vicende non vi sembrano abbastanza strane, la Marvel vi accontenta sfoderando un nuovo plot twist con avvitamento talmente improponibile che fa il giro e rimane improponibile.



CAPITAN AMERICA INFILTRATO HYDRA. DA SEMPRE
(Agente dormiente per 70 anni... che dormita!)

Veniamo allo spoiler più recente (ma, ripeto, ne stanno parlando da giorni quasi tutti i siti e profili social dedicati ai fumetti). La testata "Captain America: Steve Rogers", scritta da Nick Spencer e disegnata da Jesus Saiz, ha il pregio di riportare il "titolare" a indossare il costume di Cap. Solo che ora vien fuori che Steve Rogers è un infiltrato dell'Hydra... da prima della Seconda Guerra Mondiale!

Nel racconto, Cap e il suo storico aiutante Jack Flag catturano il Barone Zemo (che alla fine del recente crossover Standoff era stato teletrasportato sull'Himalaya), poi la Leggenda Vivente lancia il compagno giù da un aereo e pronuncia due parole: "Hail Hydra". L'autore della storia, Nick Spencer, ha ricevuto svariate minacce di morte. Perchè anche tra i lettori di fumetti non possono mancare gli svitati...
Anche questa sarà una mossa mirata a scatenare discussioni, interesse dei media, pubblicità e vendite. Ma il saldo con i lettori persi sarà positivo? Immagino di si, visto che la pratica dura da anni.  
Probabilmente anche questa svolta sarà seguita da una retromarcia. Ma questo dell'Hydra non è un cambiamento (temporaneo) nelle vicende di un personaggio, come un diverso abbinamento tra la persona e l'eroe. Qui si cambia il senso di uno dei personaggi principali dell'Universo Marvel e di centinaia di storie scritte in oltre mezzo secolo. Creatori e sceneggiatori hanno sempre mostrato l'eroe integerrimo e disposto al sacrificio, ignari di un piccolo dettaglio: il simbolo dell'America e della lotta ai nazisti, all'Hydra e ai criminali tutti... è sempre stato un infiltrato dell'Hydra. Per 70 anni. In guerra, con gli Invasori, con i Vendicatori. E il suo storico avversario, il Teschio Rosso, sarebbe in realtà il suo capo.

Un attimo che raccolgo la mascella... (fonte: images.multiplayer.it)

Varie ipotesi come l'ipnosi e lo scambio di persona sono già state scartate ufficialmente. L'editore Tom Brevoort  ha confermato, in un'intervista rilasciata al magazine Time, che Steve sta lavorando per distruggere l’universo Marvel: "è in realtà un agente Hydra sotto copertura, e questo è un segreto che conoscono solo i lettori. Gli altri personaggi ne sono all’oscuro. Ciò vuol dire che ogni interazione che Cap avrà con altri personaggi, potrebbe nascondere un fine segreto”. Steve Rogers è legato all'Hydra da prima della Seconda Guerra Mondiale (quindi da prima di ricevere il siero del supersoldato e diventare Capitan America). Fino al prossimo plot twist.


Massimo


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...